In vendita la villa di Bossi a Gemonio: quanto costa

Su uno dei tanti siti di vendita immobiliare è apparso l'annuncio della villa dell'ex "Senatùr"

Mentre la Prima Repubblica volgeva al termine, l’astro nascente dell’allora Lega Lombarda, Umberto Bossi, acquistava la sua villa di Gemonio, in provincia di Varese.

Era il 1988, e oggi oltre 30 anni dopo, l’abitazione del “Senatùr” è divenuta un po’ la metafora della sua parabola discendente. Dopo esser stato luogo d’incontri e riunioni “fiume” tra i membri della Lega e i vari alleati del centrodestra, oggi l’immobile è presente su uno dei tanti siti di vendita online.

“In un contesto tranquillo, elegante e caratterizzato da ampie aree di verde pubblico e privato, proponiamo storica e rinomata villa di circa 400 mq commerciali in stile liberty di inizio ‘900” recita così l’annuncio immobiliare.

La casa si caratterizza appunto per il suo stile liberty di inizio secolo. Disposta su 4 livelli, si compone di 5 stanze e 4 bagni. Al suo interno anche una chicca di altri tempi: un camino originale del 1700. Il punto di forza della villa di Umberto Bossi è indubbiamente il parco circostante. Oltre 2000 metri di terreno finemente curati in cui trova posto anche un campo da basket e un’autorimessa.

La bellezza della prima sede della Lega Lombarda, non è solo racchiusa tra le sue mura. Guardando aldilà dei cancelli si rimane avvolti dal verde panorama della vallata e delle montagne del varesotto.

Il prezzo di vendita? Sorprendente, 430000 euro. Tenendo conto di quelli che sono i prezzi del mercato immobiliare, il compenso risulta piuttosto contenuto rispetto gli standard, soprattutto se si tiene in considerazione la grandezza degli spazi abitativi e del parco. Al prezzo di vendita, inoltre, è stato pure applicato uno sconto del 10% rispetto al prezzo di partenza.

I motivi? Secondo le dichiarazioni dell’agenzia immobiliare a cui è stata affidata l’intermediazione, la villa sarebbe già in vendita da cinque mesi, ma al momento non sembra farsi avanti alcun acquirente.

Ciò che frena i possibili compratori non è certamente l’abbordabile prezzo di vendita, ma i lavori di ristrutturazione necessari (pare si tratti di interventi strutturali non indifferenti). Lo stesso Umberto Bossi, per esempio, all’epoca dell’acquisto si avvalse dell’opera dell’architetto Giuseppe Leoni (anch’egli uno dei leghisti della prima ora), il quale la ristrutturò da cima a fondo.

La villa di Umberto Bossi a Gemonio

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

In vendita la villa di Bossi a Gemonio: quanto costa