Il commercio online mette la freccia in Italia: +68% negli ultimi cinque anni

Capitale prima per numero di imprese (1.523 sedi) e Milano per la quantità di addetti nel settore (quasi 4mila)

(Teleborsa) Buone notizie dal commercio on-line che in Italia sta vivendo un momento d’oro, facendo registrare numeri da record. Un 2017 sotto il segno della crescita che, in un’ottica di continuità, non fa che confermare i buoni risultati degli ultimi cinque anni che disegnano, dunque, uno scenario in continua evoluzione ed espansione. Insomma, sembra proprio che agli italiani acquistare online piaccia. Sempre di più. In prospettiva, dunque, c’è da essere ottimisti. Lo rivela uno studio della Camera di commercio di Milano, Monza Brianza e Lodi basato sul registro delle imprese.

LOMBARDIA, UNA CRESCITA CHE NON SI ARRESTA: + 58%  – Andando più nel dettaglio, crescita boom in Lombardia dove si è registrato un balzo del 58%, con il settore che impiega quasi 4mila addetti su 26mila a livello nazionale, e del 68% per l’Italia negli ultimi cinque anni.

Numeri alla mano, sono 17.432 le imprese specializzate in Italia nel settore del commercio online e crescono del 9% in un anno e, appunto, del +68% in cinque anni.

Ma c’è un altro dato interessante: quasi un’impresa su quattro tra chi si occupa di vendita su internet è giovane (24%) e circa il 10% è in mano a imprenditori nati all’estero.

Roma prima per numero di imprese, Milano per la quantità di addetti nel settore – Numeri alla mano, come detto, le imprese del commercio online danno lavoro a 26mila addetti concentrati in Lombardia (23%), Lazio e Umbria (10% ciascuna). Se Roma è prima per imprese (1.523 sedi) seguita da Milano (1.378), Napoli (1.283) e Torino (700), il capoluogo lombardo concentra il maggior numero di addetti (quasi 4mila) seguita da Perugia (2.563).

Il commercio online mette la freccia in Italia: +68% negli ultimi cinq...