I cani più costosi al mondo

Ecco la lista dei 7 cani più costosi al mondo. Quello più caro? Costa solo 1,6 milioni di dollari

Avere un cane in casa comporta una spesa non indifferente dal punto di vista del suo sostentamento e delle cure veterinarie. Se a questo, poi, si aggiunge il fatto che alcune razze costano parecchio, il salasso è garantito. Uno studio americano ha stilato la classifica dei 7 cani più costosi: si parla di razze che sono state vendute a prezzi decisamente spropositati, ma che qualcuno ha deciso ugualmente di acqustare.

Tra quelli più abbordabili c’è l’Egyptian Pharaoh Hound o Cane Egiziano. E’ stato chiamato così per via dei suoi lineamenti che ricordano moltissimo le figure canine che affiancavano il Faraone negli antichi dipinti. Dal portamento elegante e fiero, ha un prezzo che si aggira sui 6.500 dollari.

700 dollari in più del Cane Egiziano vale quello Eschimese, o Canadian Eskimo, antica razza che da sempre ha affiancato gli Inuit. Nonostante lo sterminio avventuto tra il 1950 e il 1970, che la stava portando all’estinzione, adesso sembra che questa razza sia stata fortemente rivalutata.

Al quinto posto, con una cifra di ben 8.000 dollari, si piazza il Rottweiler, dolce e paziente con chi lo rispetta, combattivo e aggressivo con chi lo minaccia. A pari punti con il Rottweiler c’è il Löwchen o Leone Little, tipico cane da appartamento, giocoso e vivace. Come la maggior parte delle razze di piccola taglia, il Löwchen potrebbe risultare rumoroso per via dell’indole all’abbaiare nel caso in cui ci sia qualcosa che non va.

La medaglia di bronzo per essere il terzo cane più costoso al mondo va al Samoiedo, di origine nordica come il Cane Eschimese. Il suo colore candido abbaglia gli appassionati del mondo canino, tanto che ci sono stati casi in cui è stato venduto per 10.000 dollari.

Al secondo posto c’è il Cavalier King Charles Spaniel, talmente regale che gli esemplari più belli hanno sfiorato i 14.000 dollari. Prende il nome dal re Carlo I d’Inghilterra, che ne possedeva uno. Il suo successore, al contrario, si mostrò indisponente verso questa razza, vietandone l’ingresso nei luoghi pubblici e nel Parlamento.

E’ stato, invece, il Mastino Tibetano ad aggiudicarsi la medaglia d’oro, per essere stato venduto per 1,6 milioni di dollari ad un uomo d’affari cinese. Non a caso, in Cina questa razza canina è diventata uno status simbol, che non tutti (ovviamente) si possono permettere.

I cani più costosi al mondo