Grande Fratello in strada: scoverà le auto non assicurate

Dal 15 febbraio entra in vigore un meccanismo che non lascerà scampo alle cosiddette auto fantasma

Circolare sprovvisti di regolare RCAuto diverrà impossibile a partire dal prossimo 15 febbraio. Quantomeno in autostrada e nei centri storici, visto che i sistemi di rilevamento già presenti sulle nostre strade (Tutor, ZTL, Telepass o sorpassometri) potranno, grazie ad un emendamento al decreto Destinazione Italia a firma Pd, rilevare automaticamente i dati dell’autovettura e di metterli in relazione con il data base delle auto non assicurate.

IL WEB SERVICE – E’ stato appositamente creato un web service, una piattaforma della Motorizzazione Civile, per raccogliere in tempo reale i dati delle autovetture non coperte da assicurazione. Le polizia stradale può ovviamente accedervi in qualsiasi momento e muoversi di conseguenza, predisponendo controlli impensabili fino a qualche tempo fa. Il progetto è in elaborazione da tempo, ma per renderlo realmente realizzabile è stato necessario modificare diverse leggi, creare un archivio di auto non assicurate e gestire in tempo reale l’immensa mole di dati per arrivare a contestazioni immediate. Le quali, secondo i dati più recenti, potrebbero interessare al momento circa 3,8 milioni di veicoli che nel nostro Paese circolano senza polizza.

LE SANZIONI – Le sanzioni previste per chi verrà sorpreso a circolare senza assicurazione possono essere pesanti: si va da 841 a 3.366 euro di multa. E’ inoltre previsto il sequestro del veicolo,che sarà restituito entro 60 giorni se il proprietario paga la sanzione, le spese di custodia e trasporto e un premio di assicurazione di almeno sei mesi.

COME RISPARMIARE – Esistono diversi modi per risparmiare sulla Rc auto senza correre i rischi appena elencati:
Cambiare compagnia: Il primo e più immediato è quello di essere sempre pronti a cambiare compagnia alla ricerca dei prezzi più convenienti. Lo rileva un’indagine della rivista Soldi&Diritti sui costi dell’assicurazione auto nelle principali città italiane. Per alleggerire il costo della polizza l’automobilista deve farsi "contraente attivo" e andare a caccia delle offerte più convenienti presenti sul mercato. Un’operazione che dovrebbe (condizionale d’obbligo) essere facilitata dal multi-preventivo (di 3 compagnie diverse) che ora gli assicuratori sono tenuti a consegnare al cliente prima della sottoscrizione.

Grande Fratello in strada: scoverà le auto non assicurate