Grande Fratello bancario, via libera ai controlli in nome della sicurezza

Via libera ai controlli biometrici da parte delle banche nei confronti dei clienti per contrastare le frodi

Il Garante della privacy dà l’ultimo via libera al sistema di controlli biometrici che permettono di capire se siamo veramente noi a entrare nel conto online, per contrastare le frodi e garantire più sicurezza. Il sistema ha lo scopo di innalzare i livelli di tutela attualmente previsti (come password per l’accesso al conto corrente online, oppure one time password per bonifici e altre operazioni) con nuove modalità di “identificazione” dell’utente.

COME FUNZIONA – Il controllo biometrico è così accurato che mediante un software molto sofisticato vengono registrati ogni movimento del mouse, la pressione del dito su schermi tattili, oppure la velocità di digitazione sulla tastiera fino alle reazioni ad un’avaria, anche provocata dalla banca. Il tutto per permettere di tracciare l’identikit del cliente.
Così tenere il tablet in maniera diversa dal solito, utilizzare un motore di ricerca finora mai usato e digitare la tastiera più lentamente del solito sono tutte azioni anomale che indicano la presenza nel conto corrente di un soggetto diverso dal legittimo cliente e la banca può così entrare in azione. Come? Inviando una mail o un sms al cliente informandolo dell’accesso al conto e potrà anche spedire le operazioni dispositive, vietando così l’uscita anche di un solo euro dal conto corrente.

PIENA LEGITTIMITA’ DEL CONTROLLO – Il Garante della privacy è intervenuto affermando la piena legittimità del controllo biometrico. Questo perchè, spiega il Garante, la banca raccoglie i dati e li inserisce in un grande archivio dove tutte le informazioni verranno criptate. Il cliente deve dare un consenso esplicito firmando un’informativa distinta e molto chiara nelle condizioni. Via via che il cliente naviga, lo studio delle sue azioni sarà meno invasivo e puntuale e i dati sulla singola navigazione verranno conservati per il tempo necessario a far emergere eventuali anomalie e poi verranno cancellati. Così come verrà cancellato l’identikit del cliente nel caso chiudere il conto o rinunci ai servizi online.

Leggi anche:
L’estratto conto va al Fisco: al via il Grande Fratello tributario
Il Grande Fratello bancario è qui: spiati e schedati prima di un finanziamento
Furti d’identità e frodi creditizie in aumento nel 2015
Bankitalia: nuove norme per bonifici e pagamenti online più sicuri
Carte di credito clonate: la banca non può opporsi al rimborso
Attenzione a “Slave”, nuova minaccia per i conti correnti 

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Grande Fratello bancario, via libera ai controlli in nome della s...