Governo studia decreto Ristori Ter. Aumentano i beneficiari

In preparazione un Decreto Ristori Ter con nuovi indennizzi per imprese e professionisti.

La bozza della Manovra per il 2021 sarà sul tavolo del consiglio dei ministri in programma oggi lunedì 16 novembre in tarda mattinata, per poi approdare alla Camera. Intanto nel governo sarebbe emerso l’orientamento di fare una nuova richiesta di scostamento da decidere con un Consiglio dei ministri già la prossima settimana e poi un nuovo decreto legge ‘scostamento’, con misure più ampie per continuare ad affrontare l’emergenza con un decreto ‘Ristori-Ter’.

A questo proposito, c’è una dichiarazione della ministra del Lavoro, Nunzia Catalfo: “il Governo è pronto a stanziare altre risorse per eventuali nuovi ristori, anche con un Ristori Ter e, eventualmente, con un nuovo scostamento di bilancio. Siamo in grado di confermare che tutti saranno aiutati, in questo momento difficile per il Paese”.

Dunque, insieme alla Manovra sta per arrivare in Parlamento anche un DL Ristori Ter. Nelle intenzioni del governo la Legge di Bilancio getta le basi per la ripresa 2021 con misure più strutturali, mentre i decreti Ristori risolvono in tempi rapidi le emergenze economiche legati alla pandemia.

Il decreto dovrebbe contenere nuove misure di sostegno alle categorie economiche. Le anticipazioni della ministra Catalfo indicano la volontà di ampliare la platea degli aventi diritto agli indennizzi: non più solo le attività che devono chiudere o ridurre l’orario in base al Dpcm del 3 novembre, ma anche quelle che denunciano perdite a causa delle restrizioni pur potendo operare.

Non si escludono nuove proroghe per le scadenze fiscali in arrivo. Il Consiglio Nazionale dei Commercialisti ha ufficialmente chiesto al Governo di far slittare tutti i termini di fine mese. Anche questo sarebbe un provvedimento da far confluire in un decreto.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Governo studia decreto Ristori Ter. Aumentano i beneficiari