Governo, i redditi dei ministri: Giulia Bongiorno la più ricca con 33 immobili

Sul sito di Palazzo Chigi le dichiarazioni dei redditi dei componenti del governo M5s-Lega. Di Maio allega anche quelli familiari, il padre dichiara 88 euro

Quanto guadagnano i ministri dell’attuale Governo? Secondo l’ultima dichiarazione dei redditi (2017), è Giulia Bongiorno la ministra di gran lunga più ricca: l’imponibile della titolare della pubblica amministrazione e avvocato tocca quota 3.566.594 di euro, ai quali si aggiungono numerosissime proprietà, mentre il più “povero” è il titolare dei Rapporti con il Parlamento e la Democrazia diretta Riccardo Fraccaro che ha un imponibile pari a 93.437 euro.

I dati presentati sul sito di palazzo Chigi sono parziali perché dei 20 membri dell’Esecutivo che rientrano nei ranghi della presidenza del Consiglio, buona parte deve ancora presentare la dichiarazione dei redditi.

BONGIORNO REGINA DEL MATTONE – Giulia Bongiorno è anche la regina del mattone del governo Conte. La responsabile del dicastero della Pubblica amministrazione vanta (tra proprietà e comproprietà) un lungo elenco di beni immobili in Italia: ben 33.

IL PREMIER – Il premier Giuseppe Conte vanta un reddito imponibile di 370.314 euro nell’ultima dichiarazione dei redditi (quando non era ancora in carica). Per l’incarico di presidente del Consiglio percepirà invece, secondo legge, 114.796 euro circa. Dalle dichiarazioni dei redditi dei componenti del governo si intuisce la passione del premier per le automobili: Conte dichiara, senza specificare il modello, una vettura con 32 cavalli fiscali, pari a oltre 3mila di cilindrata secondo le tabelle. L’auto è però del ’96.

IL VICE PREMIER DI MAIO – Il vicepremier Luigi Di Maio (imponibile di circa 100mila euro) dichiara una vettura del ’93 e ha presentato anche i dati dei suoi familiari: il papà del leader del M5S risulta avere un imponibile di soli 88 euro anche se appare come comproprietario di vari fabbricati e terreni, staccato dalla madre di Di Maio che si attesta intorno ai 52mila euro ma anche dalla sorella che ne dichiara 7mila. Il fratello Di Maio risulta a zero.

SALVINI – Salvini dichiara i guadagni da europarlamentare, poco più di 100mila euro, e 8.437 euro in dichiarazione come reddito complessivo.

GLI ALTRI MINISTRI – Tra gli altri ministri: il sottosegretario per gli Affari Ue Luciano Barra Caracciolo dichiara 179.434 euro mentre è pari a 123.635 euro l’imponibile del Sottosegretario alla presidenza del Consiglio Giancarlo Giorgetti, seguito dal sottosegretario ai Rapporti con il Parlamento Vincenzo Santangelo che vanta un imponibile di poco più di 105mila euro.
Erika Stefani (Regioni) dichiara circa 100mila e due motociclette di grossa cilindrata, da 600 a 1000. Il ministro dei Rapporti con l’Ue Paolo Savona, circa 114mila euro di imponibile, ha invece dichiarato tre autovetture (due Citroen e una Fiat 600 del 2001) e, tra le diverse unità immobiliari di cui gode a vario titolo, tre box e due posti auto.

Leggi anche:
Quanto guadagnano i presidenti di Camera e Senato?
I redditi dei politici: nomi e cifre

Governo, i redditi dei ministri: Giulia Bongiorno la più ricca con 33...