Google, dalla Ue multa di 2,42 miliardi per abuso di posizione dominante

È la sanzione più alta mai inflitta per la stessa ragione. La commissione Ue ha punito il motore di ricerca per abuso di posizione dominante

Mano pesante di Bruxelles nei confronti di Google: la Commissione Ue ha deciso di imporre al motore di ricerca più famoso del mondo una multa record da 2,42 miliardi di euro, la più alta mai comminata dalle autorità del Vecchio continente, perché ha abusato della sua posizione dominante per ottenere un illecito vantaggio per il suo servizio Google Shopping.

Secondo l’accusa, il colosso americano penalizzerebbe le offerte dei concorrenti nel ranking di ricerca e farebbe comparire i propri servizi in posizioni più alte nelle ricerche effettuate dagli utenti.

Google ha ora 90 giorni di tempo per interrompere le pratiche ritenute lesive della concorrenza, altrimenti riceverà ulteriori multe.

Alphabet, la società proprietaria di Google, ha detto di “non essere d’accordo” con la decisione della Commissione e ha annunciato di valutare un appello, che potrebbe essere comunque un azzardo considerato che di solito la Corte europea è più incline a dare ragione all’UE.

Finora la multa più elevata imposta da Bruxelles, che risale al 2009, era quella pari a 1,06 miliardi contro il colosso dell’informatica Intel.

 

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Google, dalla Ue multa di 2,42 miliardi per abuso di posizione dominan...