Gli italiani spendono sempre più nella birra, in ascesa le ‘bionde’ aromatizzate

Il giro d'affari del settore è di 1,2 miliardi di euro l'anno

(Teleborsa) – E’ in continuo aumento la passione degli italiani per la birra. Nella grande distribuzione gli acquisti di “bionde” sono cresciuti del 4% in un anno, con 610 milioni di litri (una media di 10 litri per ogni abitante, lattanti compresi), per un giro d’affari di 1,2 miliardi di euro. In termini di preferenze e consumo, però, emergono dei chiari distinguo: la quota delle birre premium è in lieve discesa, a vantaggio di quelle standard cresciute nel periodo di riferimento del 5%.

Incontrano, invece, sempre più il favore dei consumatori le birre speciali, che registrano una crescita del 14%, rappresentando il 10% del mercato per volume e il 18% in termini di valore. Sempre più apprezzate quelle ad alta fermentazione, ambrate e scure, affumicate, che prevedono ingredienti particolari (come il frumento) e che si differenziano dalla classica birra lager a media gradazione alcolica.

E’ invece in fase di consolidamento il settore delle birre aromatizzate, con volumi aumentati fino al 40%. I primi a proporle sul mercato italiano sono stati i produttori tedeschi. Faticano invece a crescere le birre analcoliche e light, che non riescono a intercettare quei target che sono meno portati al consumo di prodotti alcolici, come le donne.

Gli italiani spendono sempre più nella birra, in ascesa le ‘bio...