Flat tax rimandata. Nella legge di Bilancio 2019 non ci sarà

Il governo fa buon viso a cattivo gioco e investe sulle politiche a costo zero, migranti e vitalizi in primis

Nonostante il contratto di governo, molto difficilmente il reddito di cittadinanza e soprattutto la flat tax vedranno presto la luce. Lo si è intuito durante la discussione in Cdm sul decreto dignità, che ha fatto registrare punti di vista differenti fra M5S e Lega, in cui il ministro dell’Economia Giovanni Tria ha tenuto la barra dritta sulla necessità di presentare solo proposte che abbiano le adeguate coperture finanziarie.

In pratica si è trattato di un antipasto di quella che sarà la legge di Bilancio 2019, che non potrà contenere i due cavalli di battaglia della campagna elettorale. Il governo, da parte sua, non si straccia le vesti: la flat tax – ragiona Salvini – può attendere. Meglio dare la precedenza ai dossier meno impegnativi sul piano economico, a partire da quelli sull’immigrazione e sul taglio dei vitalizi.

L’impatto dell’introduzione della flat tax, infatti, sarebbe non inferiore ai 50 miliardi di euro. Soldi che il governo conta di recuperare in Europa, ma che al momento nessuno saprebbe dove trovare. Più semplice rinviare tutto al 2020, stante le ipotesi di intervento immediato per determinate categorie. Si tratterebbe solo dell’aliquota piatta per le piccole imprese individuali, la cosiddetta Iri varata dai governi Renzi-Gentiloni ma non ancora entrata a regime (dovrebbe scattare dal primo gennaio del 2019).

Altra ipotesi è quella di potenziare i regimi forfettizzati con una tassa sostitutiva unica del 15 per cento per le microimprese e i professionisti con hanno tra i 25 e 50 mila euro. Massimo Garavaglia – viceministro leghista con delega per il Fisco – ha precisato che da subito potrebbero essere interessati un milione e mezzo di partite Iva, quelli che sono “in maggiore sofferenza”.

Leggi anche:
Flat Tax per 1,5 milioni di autonomi. L’ipotesi del governo
Il Def disinnesca aumento IVA, ma allontana Flat tax e reddito di cittadinanza
Reddito di Cittadinanza, Tria frena sui tempi: “Importante ma difficile nel 2018”

Flat tax rimandata. Nella legge di Bilancio 2019 non ci sarà