Ferrari, flop sportivo ed economico: spende più degli altri ma non vince

Secondo i dati del NYT Maranello ha speso quasi 300 milioni per chiudere al terzo posto

Se in estate Fernando Alonso si era sfogato lamentando una Ferrari poco competitiva per interrompere le vittorie in serie di Sebastan Vettel e della Red Bull Renault, ora ci sono i dati economici a fare da contraltare ai risultati sportivi, ancora una volta fallimentari per la scuderia di Maranello. Perchè ad aggravare la situazione c’è il fatto che la mancanza di risultati si accompagna ad una pericolosa tendenza a spendere, evidentemente male, parecchi milioni di dollari in più di rispetto agli altri team della Formula 1. Questo è quanto emerge dall’analisi dei budget 2013, la stagione appena conclusa con Sebastian Vettel per la quarta volta campione del Mondo e la ferrari che piazza Fernando Alonso 2° nel Mondiale piloti chiudendo terza in quello Costruttori.
 
Il "New York Times" cita i dati di Autosport, la rivista di riferimento per gli appassionati del Circus. La Ferrari è la scuderia che ha speso più di tutte: 250 milioni di sterline (298 mln di euro), mentre la prima classificata Red Bull, che ha stracciato tutti i rivali così come era accaduto nelle due stagioni passate, ha sborsato "solo" 235,5 mln (281 mln di euro). La Mercedes, che ha speso 191 milioni di euro (108 in meno della Ferrari) è riuscita comunque a piazzarsi seconda nella classifica Costruttori. La Lotus, per arrivare quarta a una manciata di punti (39) dalla Ferrari, ha speso solo 155 milioni, metà della casa di Maranello.
 
CLICCA QUI E VEDI TUTTI I BUDGET DEI TEAM NEL MONDIALE 2013 (n.b. I dati di http://www.autosport.com sono espressi in sterline)
 
LEGENDA:
Budget: Spesa
Income: Ricavi
Profit: Utili
Income breakdown: Ripartizione dei ricavi
FOM: Formula One Management (la società di Ecclestone che gestisce i diritti di tutto il "Circus")
 
Ferrari, flop sportivo ed economico: spende più degli altri ma non&nb...