Estratto conto online: 3 elementi della carta di credito da controllare ogni mese

Cos’è e come si richiede l’estratto conto online e quali sono le operazioni di una carta di credito da tenere sotto controllo. 

L’estratto conto online è un documento con il quale è possibile leggere tutte le movimentazioni relativo al proprio conto corrente: a differenza dell’estratto conto cartaceo, che prevede un costo, viene solitamente emesso a costo zero. 

Nel momento in cui viene richiesto, si potrà scaricare direttamente sul proprio smartphone oppure sul PC, in modo tale da poterlo consultare in qualsiasi momento anche quando non si è connessi alla rete. 

Volendo, ci sarà anche la possibilità di ricevere direttamente via mail un estratto conto mensile, in modo tale da essere sempre aggiornati sull’andamento delle proprie spese e correggere eventuali abitudini malsane (per esempio, un eccesso di acquisto online). 

Attiva un conto corrente con estratto conto online gratuito

3 elementi della carta di credito da controllare sull’estratto conto

La carta di credito è uno strumento di pagamento, che si può utilizzare anche per il prelievo di contanti, associato a un conto corrente. Per questo motivo, l’estratto conto permette anche di verificare alcuni elementi che riguardano la carta di credito. 

Il primo è legato proprio alle singole spese e ai prelievi che sono stati effettuati con la carta: a questo proposito, per i pagamenti è consigliabile attivare un servizio di SMS alert che permetta di ricevere in tempo reale la notifica su un pagamento (ed essere dunque informati per tempo in caso di utilizzo indebito della carta). 

Un secondo elemento da controllare potrebbe essere l’addebito effettivo dell’importo di una transazione. Considera il funzionamento di una carta di credito, basato sul fatto che il pagamento non viene scalato subito ma in un secondo momento, è bene verificare che non ci siano importi ci transazioni che sono state effettuate da qualche malintenzionato. 

Infine, considerato che le carte di credito hanno un plafond mensile da non superare, l’estratto conto online potrebbe dare delle indicazioni di massima sul modo in cui si utilizza la carta. Se si supera il plafond non ci saranno delle penali da sostenere. 

Tuttavia, non si potrebbe più utilizzare la carta fino al mese successivo. Questo significa che attraverso l’estratto conto mensile si potrebbe capire quali sono gli eccessi da eliminare, in modo tale da evitare di superare il plafond, oppure se è il caso di richiedere un plafond più elevato. 

Scegli un conto corrente con carta di credito gratuita

Estratto conto online: come si richiede

L’estratto conto contiene le seguenti informazioni:

  • il numero di conto corrente;
  • la filiale bancaria;
  • nome, cognome e indirizzo del correntista;
  • data di inizio e data di fine del documento. 

Al suo interno è contenuta la lista di tutte le transazioni che sono state effettuate nel periodo preso in considerazione, che può essere per esempio pari a un intero mese o a un intero anno. L’estratto conto raggruppa dunque tutte le entrate e le uscite e le date in cui le transazioni sono avvenute o quelle in cui è stato ricevuto un determinato pagamento e da chi. 

Accedere all’estratto conto è molto semplice: lo si potrà richiedere direttamente dall’applicazione dedicata al proprio conto corrente, oppure da desktop, chiedendo di riceverlo direttamente via email. 

Consultare il proprio estratto conto è un’operazione importante, che il singolo correntista dovrebbe cercare di far diventare una routine: si tratta di un modo con il quale sarà possibile controllare i propri risparmi, impostare degli obiettivi di risparmio, monitorare l’andamento delle proprie spese ed entrate, e verificare dunque la presenza di eventuali frodi

Confronta i migliori conti correnti a zero spese

Come funziona la carta di credito

Tornando all’elemento dal quale è partita questa analisi sull’estratto conto online, ovvero la carta di credito, chi non ne ha mai avuta una forse non sa che funziona in modo un po’ diverso rispetto a una normale carta di debito o a una carta prepagata. 

Come anticipato nelle righe precedenti, la carta di credito permette infatti di pagare con l’utilizzo di un plafond: ecco perché sono possibili anche i pagamenti per importi che non si possiedono sul conto al momento dell’acquisto. 

Questi ultimi saranno inoltre addebitati in un momento successivo, che può corrispondere:

  • a una data ben precisa il mese successivo: si parla in questo caso di carte di credito a saldo;
  • a rate: si parla in questo caso di carte di credito revolving – si ricorda che su ogni rata viene applicato un tasso di interesse indicato sul contratto della carta e che non potrà essere modificato a piacimento dalla banca. 

Una carta di credito è molto comoda proprio per la presenza del plafond, motivo che la rende comunque uno strumento non sempre facile da ottenere in quanto vengono solitamente richieste delle garanzie reddituali

Queste ultime saranno:

  • più basse nel caso di un conto corrente online;
  • meno elevate per le carte di credito con plafond fino a 1.500 o 3.000 euro.