Ecobonus energia e ristrutturazioni al 65 e 50% prorogati anche nel 2015

Il viceministro dell'Economia, Enrico Morando conferma gli sconti fiscali per l'efficienza energetica anche nel 2015

Saranno confermati anche nel 2015 gli ecobonus sugli immobili nelle proporzioni attuali, che prevedono bonus fiscale del 50% per le ristrutturazioni edilizie e quello del 65% per gli interventi di riqualificazione energetica. Ad annunciarlo nel corso di un dibattito al Verona Efficiency Summit, il viceministro dell’Economia, Enrico Morando.
In Italia, dove oltre 7 cittadini su 10 sono proprietari di immobili, si scommette sempre sul bene rifugio per eccellenza: la casa. Sia quando si tratta di salvare i conti pubblici con le onerosissime imposte sugli immobili, sia per rilanciare l’edilizia, settore trainante dell’economia, oggi sofferente più che mai.

VEDI ANCHE
– Ecobonus e ristrutturazioni, come detrarre le spese. Istruzioni
Solare termico e fotovoltaico: incentivi 2014 e finanziamenti
Ecobonus 2014 per la riqualificazione energetica. Le novità
Ristrutturazioni e bonus mobili

"E’ giusto in una fase di difficoltà confermare questa misura che è stata fra le più efficaci dal punto di vista anticilico", ha spiegato Morando sottolineando che "l’incentivo sarà mantenuto anche per un triennio, quindi anche nel 2016 e nel 2017". Anche se nelle intenzioni del governo vi sarebbe una progressiva riduzione degli sconti fiscali.
Una misura da rendere stabile? Il viceministro smentisce l’ipotesi "personalmente – ha affermato Morando a chiusura del proprio intervento – non ritengo che debbano essere mantenuti oltre perché questo farebbe venir meno il carattere anticiclico della misura che invece così, a tempo determinato, funziona molto bene".

Effettivamente i risultati sono stati positivi, come testimonia il forte aumento delle richieste per il bonus energia, balzate l’anno scorso oltre quota 355mila (+35%).
Altrettanto positivi i risultati in termini sia di risparmio energetico, con un aumento del 25% circa rispetto all’anno precedente, sia di investimenti, che raggiungendo quasi i 3,5 miliardi di euro evidenziano un aumento di circa il 20%, ha comunicato l’ENEA. Anche se, ha reso sempre noto l’Agenzia nazionale per l’energia e lo sviluppo economico sostenibile in occasione del Verona Smart Energy Expo, quasi il 54% dei nostri concittadini non sa che esistono gli eco-bonus del 50-65% per rendere più efficienti le proprie abitazioni.

Vediamo in sintesi le misure in vigore

ECOBONUS RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA 65%
Dal 1° luglio 2013 la detrazione è salita dal 55 al 65%.  Ecco come sono ripartite le detrazioni e le relative scadenze

detrazione fiscale
(riduce l’imposta)
spese sostenute dal fino al
65%  6 giugno 2013  31 dicembre 2014
50%  1° gennaio 2015  31 dicembre 2015
36%  1° gennaio 2016


BONUS RISTRUTTURAZIONI
50%
Tra le agevolazioni sulla casa, gli sconti per per le ristrutturazioni edilizie (introdotti dalla legge 449/1997) continuano a essere largamente apprezzati dai contribuenti. Gli ultimi interventi legislativi hanno prima aumentato la percentuale di spesa detraibile dal 36 al 50% estendendo lo sconto fino al 31 dicembre 2014 e includendo nel provvedimento anche mobili e arredi.
La detrazione rimane al 50% (in 10 anni), con limite di spesa a 96mila euro, è stata prorogata fino al 31 dicembre 2014. Nel 2015 la detrazione 50% si ridurrà al 40%, fino a ritornare detrazione 36% nel 2016 con limite di spesa a 48mila euro. Ciò significa che la metà delle spese sostenute fino a fine anno per gli interventi edilizi in casa (materiali, manodopera, progettazione ecc.) possono essere detratte dall’Irpef in 10 rate annuali. Si possono recuperare fino a 48mila euro (il 50% dei 96mila).

Ecobonus energia e ristrutturazioni al 65 e 50% prorogati anche nel&nb...