Ecobonus auto già esaurito: 50 milioni di euro volatilizzati in una settimana

Il MISE annuncia che i fondi stanziati con il Decreto Rilancio sono stati sufficienti solo per la prima settimana della misura

L’Ecobonus auto istituito con il Decreto Rilancio è stato un successo. Probabilmente superiore anche alle più rosee previsioni della compagine governativa, che aveva previsto una dotazione iniziale di 50 milioni di euro. Una cifra che sarebbe dovuta bastare fino al 31 dicembre e che, invece, è letteralmente “evaporata” nel giro di poche ore.

La misura ideata per rilanciare il settore automobilistico è entrata ufficialmente in vigore lo scorso fine settimana e, già a poche ore dal lancio, una larga fetta delle risorse a disposizione erano state consumate. Nel primo week end, infatti, gli automobilisti italiani avevano “prenotato” tramite la piattaforma web preparata dal Ministero per lo Sviluppo Economico il 20% della dotazione totale. Il restante 80% è invece durato meno di una settimana e, stando alle informazioni diffuse dal MISE, i fondi a disposizione sono ufficialmente terminati.

Ecobonus auto, successo inatteso?

Come noto, il settore automotive è stato uno dei più colpiti dalla crisi scatenata dal nuovo Coronavirus. Non solo i produttori sono stati costretti a bloccare gli impianti produttivi, ma anche le vendite si sono praticamente cristallizzate, con cali del 95% rispetto ai volumi fatti registrare nel corso del 2019.

La misura ideata dall’Esecutivo, dunque, aveva una doppia funzione: da un lato far ripartire il settore automobilistico, fondamentale per la “buona salute” dell’economia italiana; dall’altro favorire lo svecchiamento del parco automobilistico italiano, tra i più “attempati” d’Europa. Evidentemente, però, le previsioni fatte dagli esperti del Ministero per lo Sviluppo Economico sono state sin troppo conservative e i 50 milioni di euro sono stati “bruciati” nel giro di appena una settimana.

Ecobonus auto, in arrivo nuovi fondi

Chi volesse acquistare una nuova auto a basse emissioni, comunque, non deve disperare. Visto il successo che la misura ha raccolto sin dalle primissime ore dal lancio, l’Esecutivo ha deciso di rifinanziarla immediatamente con il Decreto Agosto (approvato “salvo intese” nella serata di ieri). Aumentando in maniera significativa la dotazione economica.

Il nuovo Ecobonus auto avrà una “capienza” di 500 milioni di euro, di cui 70 destinati all’installazione di colonnine per la ricarica elettrica. Questa cifra, sperano a Palazzo Chigi, dovrebbe essere sufficiente per arrivare al 31 dicembre, quando si deciderà se finanziare nuovamente la misura (e dare ancora ossigeno al settore automotive) o se dirottare le risorse verso altre misure.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Ecobonus auto già esaurito: 50 milioni di euro volatilizzati in una s...