Eco-incentivi fino a 5000 euro per l’acquisto di un’auto verde. Requisiti e ripartizione delle risorse

Per chi rottama il proprio veicolo e acquista auto a basse emissioni contributi pari al 20% del prezzo di vendita. Le richieste a partire dal 14 marzo prossimo

Centoventi milioni di euro per l’acquisto di auto verdi per il triennio 2013-1015.  Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto attuativo, diventa operativa la misura dedicata agli incentivi per l’acquisto di veicoli a basse emissioni complessive previsto dal decreto Sviluppo. Le richieste per gli eco-incentivi 2013 per imprese e professionisti potranno partire un mese dopo la pubblicazione in GU, cioè il 14 marzo prossimo.

La maggior parte delle risorse disponibili è subordinata alla rottamazione di un veicolo vecchio di oltre 10 anni e prevedono l’acquisto di auto che utilizzano combustibili alternativi (come l’idrogeno, i biocombustibili, il metano e il biometano, il GPL e l’energia elettrica ed emettono meno di 120 g/km di CO2), acquistate e immatricolate dal 2013 al 31 dicembre 2015. 
L’entità dell’incentivo varia in base alla quantità di emissioni di CO2 della vettura.
 

Il fondo statale per favorire l’acquisto di veicoli prevede lo stanziamento di 40 milioni di euro per il 2013, 35 milioni di euro per il 2014 e 45 milioni di euro per il 2015. Tuttavia per i privati, nel 2013, sono ripartiti solo 4,5 milioni: i restanti 35,5 milioni di euro saranno stanziati per l’acquisto di veicoli destinati all’uso di terzi o utilizzati nell’esercizio di imprese (mezzi pubblici), arti e professioni, e destinati ad essere utilizzati esclusivamente come beni strumentali nell’attività propria dell’impresa.
 

 A QUANTO AMMONTA IL CONTRIBUTO?

 Incentivi per i veicoli acquistati nel 2013 e nel 2014   
Il contributo è pari, per tutti i veicoli ammissibili, al 20% del costo (prima delle imposte), risultante dal contratto di acquisto, con un tetto massimo di
5.000 €  per i veicoli con emissioni di CO2 non superiori a 50 g/km
4.000 €  per i veicoli con emissioni di CO2 non superiori a 95 g/km
2.000 €  per i veicoli con emissioni di CO2 non superiori a 120 g/km.
 Incentivi per i veicoli acquistati nel 2015
il contributo è pari, per tutti i veicoli ammissibili, al 15% del costo (prima delle imposte), risultante dal contratto di acquisto, con un tetto massimo di
 3.500 €  per i veicoli con emissioni di CO2 non superiori a 50 g/km
 3.000 €  per i veicoli con emissioni di CO2 non superiori a 95 g/km
 1.800 €  per i veicoli con emissioni di CO2 non superiori a 120 g/km.

  
Concessionari e acquirenti troveranno un quadro dettagliato delle misure previste dal decreto Sviluppo, nel sito dedicato, realizzato del ministero per lo Sviluppo Economico  http://www.bec.mise.gov.it/

  

ESENZIONI BOLLO
Ricordiamo inoltre che le auto elettriche non sono soggette al pagamento del bollo per i primi cinque anni dall’immatricolazione e dopo godono di una riduzione del 75%, tranne per la regione Lombardia e Piemonte. Esenzione bollo auto anche per quelle a gas metano o Gpl sempre nei primi 5 anni di immatricolazione. Esenzione bollo auto totale per auto con 30 anni di età.

Eco-incentivi fino a 5000 euro per l’acquisto di un’auto v...