Ecco le città europee che sono un incubo per i pendolari

La vita del pendolare non è sempre facile, a volte può essere un e proprio incubo: vediamo quali sono le città europee che presentano maggiori difficoltà per chi utilizza i mezzi pubblici

L’incubo maggiore per i pendolari riguarda i mezzi di trasporto ovvero ciò che è necessario per far si che raggiungano il posto di lavoro. Il trasporto pubblico spesso accumula ritardo, a volte i treni vengono cancellati e spesso gli scioperi dei mezzi o dei taxi rende veramente impossibile la vita del pendolare. Questo accade, bene o male, in tutte le città europee ma andiamo a scoprire dove questa situazione è veramente infernale stilando una breve classifica.

Al primo posto, come città più infernali per i pendolari, troviamo Venezia: la laguna presenta molte difficoltà proprio per la sua struttura, di certo non è semplice muoversi tra i canali e il servizio dei vaporetti non sempre è puntuale e soprattutto il più delle volte questi mezzi sono così pieni, dato il grande numero di turisti, che rendono la vita dei pendolari un vero incubo. A seguire troviamo Barcellona dove il costo dei trasporti pubblici è alle stelle, uno dei più cari d’Europa, rendendo così il movimento dei pendolari molto dispendioso. Al terzo posto c’è Budapest con i suoi mezzi di trasporti datati: le linee metro e tram hanno ben oltre 120 anni, questo significa che molto spesso i mezzi subiscono delle rotture alla linee.

Continuando la lista delle città peggiori per i pendolari troviamo Madrid che a causa del costo elevato dei trasporti chi deve muoversi per andare a lavorare spende ben il 18% del proprio stipendio. Passiamo poi a vedere cosa succede a Varsavia dove i pendolari spendono il 16% delle loro entrate per raggiungere il luogo di lavoro. Al sesto posto c’è Oslo qui l’ordine dei trasporti pubblici è una garanzia ma il costo delle tratte è veramente esoso per chiunque. Per quel che riguarda i pendolari di Atene possiamo dire che spendono molto per i mezzi pubblici, ben 679 dollari ovvero oltre la metà dei normali stipendi.

Nella nostra classifica possiamo benissimo aggiungerci Londra e Parigi. Nella capitale inglese i mezzi pubblici sono spesso sovraffollati, pieni di gente, vecchi e molto costosi tanto da rendere infernale la vita del pendolare impossibile. Mentre a Parigi si continua ad utilizzare le vecchie linee metro che spesso hanno bisogno di manutenzione e ciò causa diverse difficoltà ai pendolari.

Ecco le città europee che sono un incubo per i pendolari