Dubai congela di debiti. Tremano le Borse di tutto il mondo

Richiesta di una moratoria di sei mesi per i debiti. A rischio pagamenti per 59 miliardi di dollari

La grave crisi finanziaria del Dubai fa tremare le Borse mondiali, oggi prive del riferimento di Wall Street, chiusa per il giorno del ringraziamento. Milano cede oltre il 3% con il Ftse Mib che arretra del 3,60% e il Ftse All Share del 3,51%. In sofferenza il settore bancario (l’indice europeo del settore perde il 4,5%). Male anche le altre piazze europee con Londra, Parigi e Francoforte che cedono oltre il 3%.

Il forte calo dei mercati è stato innescato dalle difficoltà finanziarie del Dubai World, la holding finanziaria dello stato del Golfo, ha fatto la richiesta di una moratoria di sei mesi nei pagamenti.
Sei mesi di moratoria per rinegoziare scadenze e posizioni per una cifra di 59 miliardi di dollari, pari a oltre il 70% dell’intero debito di Dubai, pari a 80 miliardi.

Secondo l’agenzia Bloomberg, gli istituti con crediti maggiori nei confronti di Dubai World sono Royal Bank of Scotland, che a Londra ha ceduto il 7,61%, Barclays (-7,07% sempre sul listino inglese), Hsbc (-4,57%) e Lloyds (-4,17%) e Credit Suisse (-4,32%).

Standard & Poor’s ha messo sotto osservazione con implicazioni negative il rating di lungo periodo delle banche locali Emirates Bank International, National Bank of Dubai, Mashreqbank e Dubai Islamic Bank, vista la loro esposizione su Dubai World.

Il governo dell’Emirato arabo ha comunicato che Dubai World e la controllata Nakheel intendono chiedere a tutti ai finanziatori una moratoria e di estendere le scadenze almeno fino al 30 maggio 2010. La holding statale sta cercando di rinegoziare un “bond islamico” da 3,52 miliardi di dollari emesso da Nakheel, l’operatore immobiliare famoso per aver realizzato le isole a forma di palma, in scadenza il 14 dicembre prossimo.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dubai congela di debiti. Tremano le Borse di tutto il mondo