Dl Sblocca-cantieri, accordo Lega-M5S: sospese per 2 anni parti del Codice appalti

Un emendamento prevede la sospensione di alcuni punti rilevanti del codice degli appalti per due anni, in attesa di una nuova definizione delle regole per liberare da inutile burocrazia le imprese

(Teleborsa) – E’ stato trovato l’accordo tra le forze di maggioranza di Governo, Lega e Movimento 5 Stelle, sul decreto legge Sblocca-cantieri dopo l’appello del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, che aveva avvertito la Lega che con l’emendamento sul Codice degli appalti si sarebbe creato “il caos”.

“Il tempo è poco – aveva detto Conte – mi raccomando. Il super-emendamento che rimette in discussione tutto un impianto cui abbiamo lavorato per mesi con gli amici della Lega raccogliendo tutte le istanze degli operatori e stake-holder rischia di creare un caos”.

“Soddisfatti per l’accordo trovato sul decreto sbloccacantieri” i capigruppo Lega e M5S al Senato Massimiliano Romeo e Stefano Patuanelli, che ne spiegano i contenuti.

“Dopo esserci confrontati anche con i relatori, proporremo al Senato, tra le altre cose, quanto già concordato in sede di commissione, vale a dire un emendamento che prevede la sospensione di alcuni punti rilevanti del codice degli appalti per due anni, in attesa di una nuova definizione delle regole per liberare da inutile burocrazia le imprese. Al contempo, sarà garantito il rispetto delle norme e del lavoro già fatto nelle commissioni parlamentari sull’argomento. In particolare saranno anche garantite le soglie già in vigore per i subappalti e salvaguardati gli obblighi di sicurezza per le imprese. Abbiamo svolto un normale lavoro parlamentare che porteremo come maggioranza in commissione e poi in Aula al Senato”, hanno concluso.

 

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dl Sblocca-cantieri, accordo Lega-M5S: sospese per 2 anni parti del Co...