Detrazioni spese sportive nel 730: requisiti e documenti richiesti

Nell'anno 2016 è possibile portare in detrazione le spese per l'attività sportiva sostenute nel corso del 2015, anche se effettuate per conto di familiari fiscalmente a carico

Chi dichiara i propri redditi servendosi del modello unico o 730, ha la possibilità di detrarre le spese per le attività sportive svolte dai ragazzi. Le spese detraibili sono tassativamente indicate dal Decreto Ministeriale n. 106 pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 28 marzo del 2007. La spesa deve riguardare nello specifico, tutte le forme di attività sportiva svolte presso le associazioni sportive, ossia quelle associazioni la cui denominazione sociale riporta l’acronimo ADS (Associazione Dilettantistica Sociale). Ad essere oggetto di detrazione sono anche le spese sostenute per l’attività sportiva realizzata presso, palestre, piscine e impianti sportivi dilettantistici.

Lo sconto IRPEF previsto ammonta al 19%, e va calcolato sul limite massimo di spesa pari a 210 euro per ogni ragazzo. La possibilità di poter detrarre le spese per l’attività sportiva sostenute nel corso del 2015, spetta al dichiarante pure nel caso in cui le abbia effettuate per i familiari a carico. Importante poi, tenere in considerazione i requisiti di età e reddituali richiesti per avere diritto all’agevolazione. Nello specifico, è possibile detrarre le spese per lo sport svolto da giovani aventi un’età compresa tra i 5 e i 18 anni.
Inoltre se le spese sono state effettuate per conto di familiari a carico, bisogna tenere in considerazione ulteriori requisiti.

Innanzitutto è familiare a carico il figlio naturale, adottato, in affidamento o affiliato, sia se convivente e sia nel caso risieda fuori dall’Italia. Familiari a carico, sono anche i nipoti, i fratelli e le sorelle, ma solamente se convivono con il dichiarante. Un altro requisito richiesto per i figli, ha natura reddituale. Infatti, per potersi considerare “figlio fiscalmente a carico” è opportuno non superare il reddito di 2.840,51 euro.

Per inoltrare la domanda e usufruire della detrazione è necessario procurarsi una serie di documenti. Questi sono, fondamentalmente, quelli dal quale risulta essere stata effettuata la spesa per l’attività sportiva. Tale documento può avere diversa natura, in genere si tratta di un bollettino, una ricevuta o quietanza di pagamento. Da esso devono comunque risultare una serie di informazioni: i dati identificativi che riguardano la persona fisica o giuridica che ha reso la prestazione, la causale del pagamento, il tipo di attività sportiva svolta, la somma pagata, i dati anagrafici di chi ha praticato l’attività sportiva e il codice fiscale di fa il pagamento.

Immagini: Depositphotos

Leggi anche:
Detrazioni e deduzioni: le spese che riducono le tasse
Più privacy nel 730 precompilato. “Spese sanitarie cancellabili a scelta”
30, spese mediche detraibili: quali sono e come si dimostrano
Modello 730 precompilato disponibile online: tutto ciò che serve sapere
Come modificare il 730 precompilato. Passo per passo

Speciale 730/2015: spese sanitarie detraibili, 10 casi risolti

Detrazioni spese sportive nel 730: requisiti e documenti richiesti
Detrazioni spese sportive nel 730: requisiti e documenti richiest...