Arriva Deenary: la “Amazon” per gli islamici parte dall’Italia

Ha debuttato proprio in Italia, con polo logistico a Bologna, deenary.com, piattaforma europea dedicata all'halal e ai prodotti etnici musulmani

L’”Amazon” in sala musulmana è realtà. Ha debuttato proprio in Italia, con polo logistico a Bologna, deenary.com, piattaforma europea dedicata all’halal e ai prodotti etnici tipicamente islamici.

Nato da un’idea di Meem Communication, società di consulenza sui mercati halal, il progetto è stato pensato e sviluppato da due giovani imprenditori musulmani italiani, Yassine Baradai e Ilias Benaddi.

Deenary, ora disponibile in italiano e inglese e prossimamente in altre lingue, permette di vendere e acquistare all’ingrosso. È un marketplace che si pone come obiettivo di coinvolgere gli halal consumers europei.

Baradai ha spiegato che la piattaforma online si prefigge di promuovere sempre più prodotti fabbricati in Europa, e in particolare in Italia, “questo per combinare la liceità religiosa (halal) con la qualità (tayyib) dei nostri prodotti”. Già alcune aziende italiane hanno aderito.

Quali prodotti in vendita su Deenary

I prodotti in vendita sono suddivisi in base a categorie, con un’attenzione particolare al mondo femminile. Spulciando qua e là il sito, troviamo ad esempio cosmetica halal – creme, sieri, smalti, prodotti vari per la cura della pelle, i primi prodotti cosmetici made in Italy e certificati halal – abbigliamento – gli immancabili hijab, i foulard che avvolgono il capo delle donne musulmane, e gli abaya, i lunghi abiti neri tipici – ma anche alimenti tipici del mondo arabo, come legumi, frutta secca, conserve, spezie, tè, caffè e molto altro.

A incuriosirci tra le categorie c’è “libri in italiano”, quasi tutti dedicati alla religione islamica. Notiamo ad esempio l’”Esegesi del Corano”, libri dedicati alla morte e alla vita nell’islam, al matrimonio islamico, alla Sharia, la legge musulmana, e alla cura del bambino. E poi la categoria “preghiera”, con abiti e accessori da indossare appunto nei cinque momenti di raccoglimento che ogni musulmano dedica quotidianamente all’islam.

Come funziona l'”Amazon” musulmano

I venditori possono registrarsi gratuitamente mediante un semplice form e iniziare da subito a caricare i propri prodotti da vendere. C’è solo un requisito che sono tenuti a rispettare, e cioè il cibo e la cosmetica devono avere appunto la certificazione halal ed essere prodotti in Paesi non a maggioranza musulmana.

La consegna garantita è entro tre giorni in quasi tutta Europa, ad eccezione delle zone disagiate, tramite corriere espresso messo a disposizione da Deenary o dai venditori stessi. La piattaforma accetta pagamenti con carte di credito, prepagate o PayPal. La piattaforma applica una piccola commissione solo una volta arrivato l’ordine al venditore.

Quanti sono gli stranieri musulmani in Italia

Un mercato in assoluta evoluzione, che si mescola a quello propriamente tradizionale italiano. Se guardiamo solo agli stranieri musulmani residenti in Italia al 1° gennaio 2019, questi sono 1,58 milioni e rappresentano il 30,1% degli stranieri residenti in Italia. Secondo le previsioni contenute nel “Primo rapporto sull’islamizzazione d’Europa” curato dalla Fondazione Farefuturo, nel 2100 i musulmani potrebbero arrivare a costituire la metà della popolazione italiana.

Scenario che, dice il rapporto, potrebbe verificarsi per due motivi: perché le donne migranti musulmane hanno un tasso di fertilità doppio di quello delle italiane e perché “il 78% dei richiedenti asilo e degli immigrati irregolari che arrivano in Europa sono musulmani”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Arriva Deenary: la “Amazon” per gli islamici parte dall&#8...