Decreto aprile: Prestiti sprint a PMI, nuovo Golden power e sospensione tasse

Ricchissimo il menù del Consiglio dei Ministri in programma questa mattina

Una corsa contro il tempo per l’esecutivo chiamato a fare prima possibile per assicurare liquidità alle imprese e farlo in tempi brevi. Garanzia al 100% per i prestiti fino a 25.000 euro, senza alcuna valutazione del merito di credito; garanzia al 100% per i prestiti fino a 800.000 euro, con la valutazione del merito di credito; garanzia al 90% per i prestiti fino a 5 milioni di euro, potendo arrivare al 100% con la controgaranzia dei Confidi”: queste le tre direttive sulle quali si muoverà il Fondo di Garanzia per le PMI.

Ad anticiparlo, nelle scorse ore – a margine dell’incontro a Palazzo Chigi con il Premier Giuseppe Conte, il Ministro dell’Economia Roberto Gualtieri e l’Ad di Cassa Depositi e Prestiti Fabrizio Palermo – il Ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli che ha anche aggiunto che non ci sarà alcun costo di istruttoria della pratica.

Ricco e vario, dunque, il menù del prossimo Consiglio dei Ministri in programma nella mattinata di oggi, lunedì 6 aprile: sul tavolo, non solo la liquidità alle imprese, ma anche sospensione di adempimenti e versamenti fiscali per almeno due mesi e nuove norme sul golden power per rafforzare l’esercizio dei poteri speciali del Governo contro l’acquisizione di imprese e PMI dei settori agroalimentari, biomedicali e tecnologici. In CdM anche misure ad hoc per salvare l’anno scolastico “sotto Coronavirus”.

Un “assaggio” da almeno 10 miliardi di euro del decreto di aprile sul quale l’esecutivo è al lavoro ormai da giorni per rifinanziare – entro la metà del mese – per almeno 15 miliardi gli ammortizzatori sociali per lavoratori, famiglie e autonomi messi in ginocchio dalla pandemia e, in particolare, dalle misure restrittive che per molti hanno rappresentato lo stop delle attività.

Una settimana decisiva visto che domani è in programma la riunione-chiave dell’Eurogruppo chiamata a fare chiarezza sulla strategia dell’Unione europea con l’obiettivo di spegnere le tensioni dei giorni scorsi: “Sono giorni cruciali per l’Ue perché ci aspettiamo il migliore accordo possibile per poter spendere tutti i soldi che servono per aiutare gli italiani”, ha detto il Ministro degli Esteri Luigi di Maio, intervenendo a  La7. “L’Unione Europea – ha aggiunto – è a un momento importantissimo. Noi spenderemo tutti i soldi che servono per aiutare, imprese, lavoratori, disoccupati, giovani e pensionati. Non esiste un limite in un momento di crisi inedito. Non possono esistere accordi al ribasso”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Decreto aprile: Prestiti sprint a PMI, nuovo Golden power e sospension...