Cassa integrazione e decontribuzione, le ipotesi allo studio del Governo

Allungare eccessivamente "il brodo" della cassa integrazione, potrebbe finire per diventare un pericoloso boomerang

Cammina su un terreno minato il Presidente del Consiglio Conte chiamato a trovare la quadra su più di una questione spinosa, partendo dalla necessità di rivedere la strategia emergenziale messa fin qui in campo per sostenere lavoratori e imprese.

Schermaglie tra Pd, 5 stelle e Italia Viva sulla proroga fino a fine anno della cassa integrazione Covid, con i renziani contrari, il Pd diviso e i grillini in pressing per il sì. A Conte – come scrive Huffington Post – non resta che imboccare la strada obbligata del doppio binario:  cassa fino a dicembre, affiancata subito dall’alternativa e cioè dagli incentivi fiscali alle imprese che tengono i lavoratori occupati.

Tante (troppe le insidie): allungare eccessivamente “il brodo” – per quanto necessario – della cassa integrazione, potrebbe finire per diventare un alibi per le imprese oltre che un boomerang per l’economia con il rischio – piuttosto concreto – di marciare in direzione opposta dello sperato recupero dell’occupazione sul quale, tra l’altro, dovrebbe poggiare la ripresa. In quest’ottica, si studia un esonero contributivo per le aziende che rinunciano all’ ammortizzatore sociale.

Il “cantiere” dei lavori è ufficialmente aperto in cerca di soluzioni che possano accontentare, più o meno, tutti. “Prorogheremo” gli ammortizzatori sociali e il blocco dei licenziamenti ma bisogna pensare a renderli dopo “gradualmente selettivi” per i settori più colpiti.

Queste le parole a “In Onda” del Ministro dell’Economia Roberto Gualtieri, riferendosi proprio alla necessità di un “mix” di misure per aiutare i lavoratori e favorire “la ripartenza”. In questa cornice anche “l’ipotesi delle decontribuzioni è un’ipotesi concreta”, ha detto, aggiungendo: “L’incentivo della decontribuzione sulle nuove assunzioni a tempo indeterminato può accompagnarsi alla proroga della sospensione dell’obbligo della causale” per i rinnovi dei contratti a tempo determinato.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Cassa integrazione e decontribuzione, le ipotesi allo studio del Gover...