Daily Market Report 29 Giugno 2015. Il bollettino dei mercati

Il commento e l'analisi quotidiana dei mercati a cura dell'Advisory di Cassa Lombarda

Cassa Lombarda

Azioni: Le borse europee si avviano ad aprire in forte calo oggi (futures in area -5%), dopo che la Grecia ha deciso di indire un referendum per domenica prossima (5 luglio) sull’ultima offerta delle autorità europee per un’estensione di cinque mesi dell’attuale piano di salvataggio del Paese. La Borsa di Shanghai nella seconda parte della seduta è arrivata a perdere fino oltre il 7% scivolando sotto i 4mila punti, per poi recuperare in area -1%. Caduta di oltre il 7% anche per la piazza di Shenzhen, che sul finire si porta in area -4%. L’indice Shanghai Composite è arrivato a perdere oltre il 20% dai massimi del 12 giugno, entrando così in "bear market". La borsa cinese soffre nonostante sabato la Banca centrale cinese abbia tagliato di uno 0,25% il tasso di interesse con l’obiettivo di stimolare l’economia. Le inquietudini per la crisi greca colpiscono anche Hong Kong dove l’indice composito è in calo del 3,63%. Tokyo perde il 2,88% in chiusura di seduta.

Obbligazioni: Stamattina, il rendimento dei bond core scende drasticamente in una giornata caratterizzata dalla risk aversion. Il rendimento del Bund decennale scende di 20bps circa a 0,73%. Gli spread periferici allargano, con il decennale italiano che perde 2,4 figure ed il rendimento sale a 2,43% (+29 bps). Anche il rendimento del Bonos decennale sale di circa 30 bps a 2,42%, mentre il portoghese ritorna sopra il 3% (+35 bps). Il governo greco ha imposto i controlli sui capitali (tra cui prelievi massimi di 60 euro al girono per ogni carta) e deciso la chiusura delle banche almeno fino al 6 luglio (giorno successivo al referendum). La Bce ha deciso di non aumentare i finanziamenti ELA alle banche elleniche. I primi sondaggi danno il "sì" in vantaggio nel referendum di domenica prossima. I BoT semestrali sono tornati venerdì a generare in asta un rendimento frazionalmente positivo: 0,06% il tasso medio ponderato semplice, dopo lo zero sostanziale registrato il 27 maggio scorso. L’offerta di venerdì è stata coperta interamente: € 6,75 mld, grazie a una domanda di € 10,636 mld con rapporto di copertura pari a 1,58x. Assegnati anche CTz 27.2.17 per € 1,75 mld, importo massimo offerto, dopo richieste per € 3,206 mld, con rapporto di copertura, dunque, pari a 1,83. Il rendimento lordo scaturito dall’asta è salito allo 0,204% (+14pb) rispetto al collocamento del 26 maggio scorso.

Forex:L’EUR si indebolisce verso area 1,101 contro dollaro a seguito della crisi greca. Su JPY, la BOJ ha dichiarato che sarà pronta, se necessario, ad immettere liquidità sui mercati finanziari, ma per il momento ha bisogno di più tempo per valutare la seconda tornata di effetti".
 
Commodities: Petrolio in calo di 1,7% in area $58,60. L’oro registra un +0,8% in area $1.184 l’oncia.

Dati rilevanti di oggi: In Eurozona, business, consumer e industrial confidence di giugno. In Germania, inflazione preliminare di giugno. In Usa, compromessi edili di maggio, indice Dallas FED manifatturiero di giugno.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Daily Market Report 29 Giugno 2015. Il bollettino dei mercati