Daily Market Report 22 Giugno 2015. Il bollettino dei mercati

Il commento e l'analisi quotidiana dei mercati a cura dell'Advisory di Cassa Lombarda

Cassa Lombarda

Azioni: Piazza Affari positiva nell’ultima seduta di venerdì, con banche ed Enel forti. Alexis Tsipras ha provato a tranquillizzare mercati e autorità internazionali, dichiarando che lunedì un accordo verrà trovato. Il premier greco ha affermato che coloro che scommettono su una crisi verranno smentiti. Oggi si terrà il summit Ue straordinario. Il governo ellenico ha sottoposto un nuovo piano i cui dettagli tuttavia non sono noti. Stando tuttavia ad alcuni media, le misure fiscali ammonterebbero al 2,0% del Pil (2,5% richiesto dai creditori). Il Guardian riporta che i creditori concederebbero un’estensione di 6 mesi fornendo €18 mld. Venerdì chiusura in calo per Wall Street su prese di beneficio. Tra i titoli più colpiti ci sono stati quello del produttore di cioccolato Hershey e quello del gruppo di concessionari auto CarMax, entrambi in calo di circa il 3,5% a causa di previsioni o dati di fatturato deludenti. Nonostante il calo di venerdì l’ottava si è chiusa positivamente per la borsa statunitense, registrando la migliore settimana da metà aprile. Nei 5 giorni di contrattazione il Nasdaq è salito dell’1,3%, il Dow Jones dello 0,6% e lo Standard & Poor’s 500 dello 0,8%. Borse asiatiche ottimiste su un possibile accordo tra Grecia e creditori internazionali. La borsa di Tokyo ha chiuso le contrattazioni in deciso rialzo, con l’indice Nikkei che ha guadagnato l’1,26% a 20.428,19. Il trading resterà erratico in attesa di conoscere gli sviluppi della crisi greca. Apertura in moderato rialzo per i listini europei stamattina.

Obbligazioni: I bond governativi di Eurozona hanno terminato la seduta di venerdì in rialzo, con le speranze di un accordo sulla Grecia nel summit UE straordinario di questo lunedì. La Bce ha deciso di aumentare il funding d’emergenza (ELA) alle banche elleniche per e di fissare una nuova riunione lunedì. In assenza di un accordo la Bce potrebbe decidere di aumentare l’haircut sui titoli ellenici ricevuti a garanzia. I deflussi di capitale dalle banche elleniche settimana scorsa sarebbero ammontati a €4 mld. Venerdì S&P ha alzato l’outlook sul rating A- della Slovenia a positivo. Oggi il Tesoro annuncerà i quantitativi dei Btpei in asta il 25 giugno. Oggi il Belgio offre in asta l’off the run OLO 58 (3.75% 09/2020), l’on the run 10-yr OLO 74 (0.8% 06/2025) e l’on the run 30-yr OLO 71 (3.75% 06/2045) per un totale di €2-2.8 mld.

Forex: L’EUR stamattina si rafforza in area 1,139 su attese di un accordo per la Grecia. L’incertezza sull’esito dei negoziati è probabile che continuerà a creare una certa volatilità sui mercati. Williams della FED di San Francisco ha dichiarato venerdì che la Banca Centrale probabilmente alzerà due volte i tassi quest’anno, con un incremento di 25 bps ciascuno. Mester della FED di Cleveland ha dichiarato che un aumento dei tassi è opportuno quest’anno anche se per il momento è difficile indicare quanti ne saranno effettuati.
 
Commodities: L’Oro venerdì ha riconquistato la soglia di $1.200 l’oncia. A sostenere il recupero le attese di un ciclo di rialzi dei tassi da parte della FED più graduale. Petrolio WTI in calo nuovamente sotto la soglia di $60 al barile.

Dati rilevanti di oggi: In Eurozona, fiducia dei consumatori di giugno. In Usa, indice d’attività nazionale della FED di Chicago di maggio, vendite di case esistenti di maggio.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Daily Market Report 22 Giugno 2015. Il bollettino dei mercati