Daily Market Report 20 Luglio 2015. Il bollettino dei mercati

Il commento e l'analisi quotidiana dei mercati a cura dell'Advisory di Cassa Lombarda

Cassa Lombarda

Azioni:  Sui listini europei venerdì sono prevalse moderate prese di profitto dopo i forti rialzi dei giorni passati. Gli indici si sono mossi intorno alla parità, nella giornata in cui scadevano anche opzioni e futures. Venerdì nuovo record del Nasdaq (+0,91%) con Google +16,26%. Lo Standard & Poor’s 500 è invece salito dello 0,11% a 2.127 punti e migliorato nella settimana del 2,4%. Il Dow Jones, infine, ha perso venerdì lo 0,19% a 18.086 punti ed è salito nell’ottava dell’1,8%. Borse asiatiche in stand-by, con Tokyo chiusa per festività (Ocean Day). In Cina i prezzi delle case sono saliti per il secondo mese consecutivo, indicando una stabilizzazione del settore immobiliare. Apertura moderatamente positiva per le borse europee, in una giornata caratterizzata da pochi dati macro e in attesa dei prossimi sviluppi dalla Grecia.

Obbligazioni: Lo spread Btp-Bund venerdì ha oscillato in area 115 punti base, con il rendimento del decennale italiano in area 1,92%. La Banca d’Italia ha alzato le stime di crescita del Pil italiano: +0,7% nel 2015 (da +0,5% stimato in precedenza) e +1,5% nel 2016 (dato confermato). Il Bundestag venerdì ha approvato il piano di salvataggio della Grecia e la commissione Ue ha sbloccato il prestito ponte da €7,16 mld. Oggi le banche elleniche riapriranno dopo tre settimane con una limitata operatività. Il tetto dei prelievi è stato modificato a 420 euro settimanali (contro i €60 giornalieri in vigore in precedenza). Mercoledì il Parlamento greco dovrà votare nuove misure per avere accesso al piano di salvataggio. Il Premier Tsipras ha effettuato un rimpasto del governo sostituendo nove ministri e vice ministri. Atene è chiamata oggi a restituire €4,2 mld alla Bce. In Germania, stamattina il Ministero delle Finanze ha dichiarato che l’economia tedesca dovrebbe esser cresciuta dello 0,3% t/t nel 2Q. Venerdì S&P ha confermato il rating AA (outlook stabile) del Belgio. Questa settimana il calendario di emissioni governative di Eurozona sarà piuttosto scarno. Di interesse solo il Portogallo.

Forex: EUR in area 1,084 nei primi scambi di questa settimana. BRL debole nella seduta di venerdì a causa delle difficotà politiche del governo nel far passare in parlamento le misure di austerità. Il Presidente della Camera Bassa del Parlamento, Eduardo Cunha, coinvolto nello scandalo Petrobras, sarebbe in rottura con il governo, rendendo più difficile il passaggio delle misure.

Commodities: Petrolio WTI in moderato calo (-0,14% a $50,82) rispetto alla chiusura di venerdì. Oro stamattina in calo di oltre il 5% scendendo temporaneamente anche sotto i $1.100 l’oncia per la prima volta da marzo 2010. Venerdì la Cina ha diffuso il dato sull’ammontare di oro acquistato negli ultimi sei anni, risultato ben al disotto delle aspettative degli analisti. Il metallo giallo ha poi recuperato riportandosi in area $1.120 (-1,5%).

Dati rilevanti di oggi: In Eurozona, output del settore costruzioni di maggio. In Usa, cantieri e permessi edili di giugno, inflazione di giugno, fiducia dei consumatori Univ. Michigan preliminare di luglio.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Daily Market Report 20 Luglio 2015. Il bollettino dei mercati