Crolla il petrolio, in North Dakota primo caso di prezzo negativo

Crolla il prezzo del petrolio e il North Dakota Crude Oil vale -0,50$. Gli americani sono i primi produttori di greggio ad abbandonare il mercato

Il crollo del prezzo del petrolio sotto i 30 dollari al barile non stupisce i mercati in un momento in cui l’offerta supera la domanda, ma che ci siano produttori costretti a pagare se vogliono che qualcuno si porti via i barili che hanno estratto pur di smaltire le scorte di greggio ha dell’epocale: succede in North Dakota, dove il petrolio vale oggi -0,50 dollari. Ovvero meno di niente.

L’azienda di raffinazione Flint Hills Resources LLC ha dichiarato che non sarebbe disposta ad accettare petrolio del North Dakota neanche gratis e avrebbe anzi addirittura richiesto di essere pagata 50 centesimi di dollaro per ogni barile accettato. Non è raro che qualcosa abbia quotazione negativa, ma si tratta nella maggior parte dei casi di materiali di scarto per i quali gli stessi produttori sono costretti a pagare qualcuno pur di smaltirli. Che questo avvenga per il petrolio ha del paradossale.

Petrolio di bassa qualità
Alcune varietà di questo greggio hanno un elevato contenuto di zolfo che ne rende la lavorazione più costosa e quindi sconveniente. Perché dunque acquistare petrolio di bassa qualità quando il mercato abbonda di alternative migliori? Questo è il ragionamento che, negli ultimi anni, ha portato la quotazione del greggio di bassa qualità del North Dakota a un crollo totale: nel gennaio 2014 il prezzo era di 47,60$ al barile, mentre un anno fa era già sceso a 13,50$.

I primi produttori di petrolio fuori dal mercato
Il greggio di bassa qualità è solo una parte di quello estratto nel North Dakota e non raggiunge i 15 mila barili al giorno, eppure è significativo che i primi produttori dello Stato americano siano spinti ad abbandonare il mercato e a chiudere i pozzi: è un affare decisamente sconveniente produrre un bene per cui sarà necessario pagare pur di smaltirlo.

Leggi anche:
Petrolio: news e quotazioni. Tutti gli aggiornamenti
L’Opec e le modalità di determinazione del prezzo del petrolio

Crolla il petrolio, in North Dakota primo caso di prezzo negativo
Crolla il petrolio, in North Dakota primo caso di prezzo negativo