Cristiano Ronaldo e bilancio Juve: costi certi e ricavi presunti

Ecco quanto costerà Cristiano Ronaldo alla Juve e quanto dovrebbe guadagnare la squadra col suo ingaggio

Ormai è ufficiale: Cristiano Ronaldo è passato alla Juve con 100 milioni. Dopo l’entusiasmo iniziale dei tifosi, è però ora di tirare qualche somma.

Cr7 a Torino, quanto mi costi? L’aver messo la maglia bianco nera a Cristiano Ronaldo farà uscire complessivamente dalle tasche della Juventus circa 400 milioni di euro: una cifra niente male, che ovviamente la Juve spera di riavere indietro con gli interessi. Per adesso non c’è nulla di certo, solo le speranze degli investitori che sono fiduciosi dei benefici economici – e calcistici – che Ronaldo apporterà alla squadra. Ma di quali cifre stiamo parlando? Il magazine “Calcio e Finanza” ha fatto una stima: secondo i suoi calcoli, dato uno stipendio presunto di 30milioni l’anno, Ronaldo dovrebbe incrementare le entrate della Juve del 30% in dodici mesi.

Considerato il costo d’ingaggio a stagione, nel 2018-2018 l’impatto di Cristiano Ronaldo sulla Juve sarà di 96,42 milioni. Calcolando che si dovrebbe verificare un +30% dei ricavi commerciali, il club potrebbe guadagnare 6 milioni di euro in più rispetto al 2017-2018. C’è chi potrebbe pensare però che la Juve sia troppo ottimista. Se i ricavi commerciali è possibile che aumentino, non è detto che ciò accada anche con i contratti con gli sponsor: una delle speranze del club è che questi siano disposti a pagare di più vista la presenza in squadra di Cristiano Ronaldo, ma non è assolutamente certo che ciò avvenga.

Non solo: anche l’abbonamento allo stadio dovrebbe aumentare, portando nelle casse juventine 21 milioni di dollari. Ma se i tifosi paganti dovessero diminuire rispetto allo scorso anno, la cifra sarà minore. E se la Juve vincesse la Champions League? In questo caso guadagnerebbe altri 48 milioni. Il guadagno complessivo del club bianconero dovrebbe essere quindi abbastanza importante.

Ci sono dei “ma”. Se Cristiano Ronaldo è sicuramente un acquisto salutato con favore persino dalla Borsa (che ha registrato un + 5,77% sui titoli della Juve), è anche vero che il suo cammino non sarà privo di ostacoli. Innanzitutto va considerata l’età di Ronaldo (34 anni) e la possibilità di eventuali infortuni: che, anche se coperti da assicurazione, non sono certamente una nota positiva in termini di bilancio e vincita della squadra. Poi non è detto che grazie a lui la squadra riesca a vincere le competizioni guadagnando così milioni di dollari. E c’è l’incognita sponsor e tifosi, che potrebbero non voler pagare di più rispetto agli altri anni. Insomma, la Juve ha sborsato un patrimonio per acquistare quello che è definito come uno dei calciatori più forti del mondo: ma ne valeva davvero la pena?

Cristiano Ronaldo e bilancio Juve: costi certi e ricavi presunti