Crisi, questa sconosciuta. In aumento i ricchi nel mondo. Ma non in Italia

Sono 11 milioni i milionari del mondo, in crescita nonostante la crisi economica. Solo l'Italia ne perde 4mila

I ricchi sono una specie resistente e adattabile. Per nulla colpiti dalla crisi che ha messo in ginocchio le economie di quasi tutti i paesi occidentali, ne escono anzi rinforzati. E sicuramente moltiplicati. Sono lo 0,2% della popolazione mondiale ma pur sempre 11 milioni di individui, quelli che posseggono una ricchezza finanziaria superiore a 1 milione di dollari. E sono in crescita ovunque. Tranne che in Italia.

Lo dice l’ultimo rapporto annuale sulla ricchezza mondiale di Merrill Lynch (banca d’affari) e Cap-gemini (società di consulenza aziendale): i milionari del mondo sono aumentati dell’8,3% e la loro ricchezza finanziaria è cresciuta del 9,7% raggiungendo la cifra complessiva di 42.700 miliardi di dollari.

E più si sale più le cose vanno meglio: sono circa 100mila gli individui che superano i 30 milioni di dollari, con un aumento del 10,2% e una ricchezza cresciuta dell’11,5%.

Solo l’Italia perde milionari

Il paese dei Paperoni, manco a dirlo, sono gli Stati Uniti, con più di 3 milioni di milionari (+8,3% in un anno). Ma i paesi in cui i ricchi crescono di più sono la Cina, il Canada e l’Australia, tutti oltre il 10% di aumento.

Questa esplosione di ricchi vale per tutti i paesi più sviluppati con l’unica eccezione dell’Italia. Siamo sempre nella rosa dei 10 paesi più ricchi ma da noi ci sono 4mila milionari in meno. Ecco i dati.

Individui con ricchezza finanziaria superiore a 1 milione di dollari

2009
2010
Differenza
  Stati Uniti 2.866.000 3.104.000 238.000 (+8,30%)
  Giappone 1.650.000 1.739.000 89.000 (+5,39%)
  Germania 862.000 924.000 62.000 (+7,19%)
  Cina 477.000 535.000 58.000(+12,16%)
  Regno Unito 448.000 454.000 6.000 (+1,34%)
  Francia 383.000 396.000 13.000 (+3,39%)
  Canada 251.000 282.000 31.000 (+12,35%)
  Svizzera 222.000 243.000 21.000 (+9,46%)
  Australia 174.000 193.000 19.000 (+10,92%)
  Italia
174.000 170.000 -4.000 (-2,30%)


Da dove viene la ricchezza?

Malgrado la crisi finanziaria, la fonte principale dei guadagni nel 2010 sono state le azioni. Gli investimenti dei milionari in borsa sono passati al 33% rispetto al 29% dell’anno precedente. Rallenta la corsa ai prodotti monetari e agli immobili. Una tendenza che nel 2012 dovrebbe arrivare al 38%. Crescono anche gli eredi under-45 e le donne.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Crisi, questa sconosciuta. In aumento i ricchi nel mondo. Ma non in It...