Crescono i ricchi nel mondo. Sorpasso dei Paperoni asiatici sul Nord America

Più ricchezza nel mondo, ma anche più disuguaglianze nella sua distribuzione. E per la prima volta gli Stati Uniti cedono lo scettro. Dati e analisi dal rapporto di Oxfam

(Teleborsa) Cresce la ricchezza a livello mondiale, a dispetto della stagnazione dell’economia e della crisi dei mercati Emergenti, o forse proprio per questo motivo. Aumentano soprattutto le discrepanze fra ricchi e poveri, come evidenziato in un recente rapporto della Ong britannica Oxfam.

I ricchi nel mondo sono 15,4 milioni, con una crescita del 4,9% rispetto all’anno precedente, secondo il 20esimo rapporto World Wealth Report 2016, curato da CapGemini. L’analisi prende come parametro gli High Net Worth Individuals (HNWI), ovvero le persone che vantano un patrimonio superiore a 1 milione di dollari (guarda anche l’ultima classifica di Forbes dei Paperoni nel mondo).

La ricchezza di questi Paperoni ha raggiunto i 58.700 miliardi di dollari nel 2015, con un aumento del 4% rispetto all’anno prima. Si tratta di tassi di crescita inferiori al 7,2% registrato nel 2014 ed al 7,7% registrato nel 2010, ma con questo ritmo, la ricchezza si avvia a raggiungere una cifra record di 100 mila miliardi di dollari nel 2025.

La ricchezza inoltre non appare equamente distribuita, ma i Paperoni sono cresciuti soprattutto in alcune zone del globo: lo scorso anno c’è stato uno storico sorpasso dell’Asia sul Nord America, con la più alta concentrazione della ricchezza a livello globale.

A dispetto delle difficoltà dell’economia cinese, nell’area Asia-Pacifico l’incremento è stato del 10%, cinque volte di più rispetto al 2% del Nord America. I ricchi asiatici sono ora 5,1 milioni, un terzo del totale, e vantano un patrimonio stimato di 17.400 miliardi di dollari, mentre in Nord America la ricchezza si ferma a 16.600 miliardi di dollari, spalmata su una popolazione di 4,8 milioni di individui.
In particolare, il Giappone e la Cina si distinguono come i maggiori generatori di ricchezza regionali, con una crescita della popolazione di super ricchi di quasi il 60% nel 2015.

E l’Italia come si comporta? Il nostro Paese non è mai a livelli alti nella classifica globale, ma nel 2015 ha registrato una crescita allineata al trend globale, pari al 4,5%. I ricchi sono appena 228.700 rispetto ai 218.900 del 2014.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Crescono i ricchi nel mondo. Sorpasso dei Paperoni asiatici sul Nord A...