Crescita zero nel 2019, Confindustria gela il governo. Salvini replica: “Gufi”

Di Maio, invece, si schiera con gli industriali: "Loro preoccupazioni sono anche le nostre"

Ancora una doccia gelata per il governo gialloverde nella giornata di ieri dopo l’entrata a gamba tesa di Confindustria. Il Centro Studi degli industriali, infatti, ha corretto al ribasso le stime di crescita dell’esecutivo, prevedendo un dato nullo nel 2019 (contro il + 0,9% della stima precedente) e un +0,4% nel 2020.

Il primo a rassicurare sul futuro dell’Italia è Giuseppe Conte: “Abbiamo tutte le ragioni per stare tranquilli e guardare serenamente al futuro. L’Italia ha solide fondamenta”, ha detto il Presidente del Consiglio, intercettato dai giornalisti al Senato dopo il voto finale sul Decretone che regola Reddito di Cittadinanza e Quota 100 sul fronte pensioni.

Salvini, Di Maio e i “gufi” – Nel Governo, come spesso accade, le posizioni sono diverse. ” Verranno smentite clamorosamente dai fatti. È pieno di gufi. Ci hanno sempre “cannato” in passato”, aveva detto Matteo Salvini commentando le previsioni. La pensa diversamente il Leader pentastellato Di Maio che sceglie la strada del dialogo: “Le preoccupazioni di Confindustria sono le nostre”: Confindustria non è un gufo, ha chiarito parlando da New York alla stampa, visto che “l’epoca dei gufi era quella di Renzi”.

Dall’Asia il ministro Giovanni Tria avvisa: “Tutti temono l’arrivo di una crisi Finanziaria che possa provocare una crisi economica globale per una sorta di riflesso condizionato dalla grande crisi del 2008. Il mio timore invece è opposto. Temo che dal rallentamento dell’economia, soprattutto se dovesse accentuarsi, possa nascere una crisi finanziaria globale”, ha affermato attraverso una nota del Mef intitolata: “Contrastare il rallentamento, puntare tutto sulla crescita”. 

Da Viale dell’Astronomia c’è scetticismo anche sui dati in arrivo dal mercato del lavoro. Nel 2019 “per ora non si vede un’inversione di tendenza nei contratti”, i lavoratori dipendenti “sono tendenzialmente fermi, c’è un calo del lavoro a termine ma non è ancora compensato dai contratti a tempo determinato”.

 

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Crescita zero nel 2019, Confindustria gela il governo. Salvini replica...