Sale il costo del denaro in Eurolandia, Bce alza tassi all’1,25%

Deciso un incremento dello 0,25%. Primo cambiamento in 2 anni e primo aumento in 32 mesi. Era atteso

La Banca centrale europea ha rotto gli indugi alzando di 0,25 punti i tassi di interesse ufficiali dell’area euro, dove il principale riferimento sul costo del danaro sale così all’1,25%. Una manovra attesa dai mercati e che la stessa istituzione aveva lasciato presagire, nella necessità di contrastare le accelerazioni dell’inflazione innescate dai rincari del petrolio.

Si tratta della prima variazione operata dopo quasi due anni in cui i tassi della Bce, che si riflettono a cascata sui costi di tutto il credito bancario a famiglie e imprese, erano stati tenuti inchiodati al minimo storico dell’1%. Un livello a cui erano stati abbassati in risposta alla recessione globale, mentre ora l’economia, anche dell’area euro, sembra consolidare l’orientamento alla ripresa.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Sale il costo del denaro in Eurolandia, Bce alza tassi all’...