Quanto costano (su Facebook) le elezioni europee ai politici italiani

Facebook rende pubblici i post sponsorizzati in merito alle elezioni europee 2019 per una maggiore trasparenza: ecco chi ha speso di più tra i politici.

Quanto hanno speso i politici e i partiti in Italia in post sponsorizzati su Facebook in vista delle Elezioni Europee del 26 maggio 2019?

È il social network stesso che, dopo le polemiche relative a Cambridge Analytica, ha deciso di rendere pubblici, almeno parzialmente, questi dati a tutti per assicurare una maggiore trasparenza agli utenti. Tramite la “libreria inserzioni” chiunque può consultare il budget investito in post sponsorizzati che riguardano contenuti di natura politica e temi di interesse pubblico. È possibile conoscere l’importo totale speso nell’intervallo che va dal marzo 2019 fino al 16 maggio 2019, e parziale relativo agli ultimi sette, 30 e 90 giorni delle diverse pagine. Andando a vedere nel dettaglio è possibile anche conoscere quali contenuti sono stati sponsorizzati, che numero di impression hanno ottenuto, a chi sono stati mostrati (uomini o donne) e dove, ovvero la distribuzione sul territorio.

In base a questi dati è Matteo Salvini il politico che spende di più in pubblicità sul social network, con un investimento di circa 80 mila euro, di cui 43 mila solo negli ultimi 7 giorni. Il post più sponsorizzato è stato quello sulla castrazione chimica, con un budget di circa 5 mila euro, distribuito in maniera uniforme sul territorio. È stato rimosso, invece,il famoso concorso VinciSalvini, perché contrario alla normativa dello stesso social network.

Seguono il Partito Democratico con circa 76.800 euro investiti, dei quali 25 mila nell’ultima settimana a sostegno di Nicola Zingaretti, con circa la metà dei post però non adeguati alle policy di pubblicazione.
Silvio Berlusconi, dopo la sua candidatura ha speso, invece, 66 mila euro di cui 14 mila nell’ultima settimana. Il Cavaliere registra il numero più alto di post sponsorizzati, 407, ma con budget decisamente bassi e fortemente targettizzati sugli over 45. Questo investimento si va ad aggiunge ai 6000 euro di Forza Italia, mentre Tajani da solo ha investito circa 3000.
Giorgia Meloni, invece, inizia con un discreto ritardo queste sponsorizzazioni. Su circa 10 mila euro di investimenti, 8.700 sono concentrati nell’ultima settimana, cifra che va aggiunta ai 19.500 euro di Fratelli D’Italia.
Poco presente il MoVimento 5 Stelle che sceglie una comunicazione prevalentemente organica, sponsorizzando solo alcuni post dei singoli candidati, con investimenti che non toccano i 100 euro. Quasi del tutto assenti partiti come +Europa e altri minori.

La pagina che spende di più in vista delle elezioni, però, rimane quella del Parlamento Europeo, con circa 200 mila euro e post in varie lingue per sensibilizzare l’elettorato con la campagna istituzionale mirata ai giovani che vanno a votare per la prima volta.

Quanto costano (su Facebook) le elezioni europee ai politici ital...