Cos’è la firma digitale, a cosa serve e come si ottiene

Ormai è il momento di mettere da parte carta e penna: grazie all'utilizzo di Internet la firma digitale permette di velocizzare svariate procedure

Grazie al sistema della firma digitale, tutti i documenti possono acquistare valore legale. Ma non solo, in questo modo è possibile semplificare le fasi di invio o archiviazione. Per utilizzare questo servizio, basterà acquistare un kit apposito e inviare all’azienda dalla quale lo avete acquistato un documento d’identità valido per procedere all’attivazione e usufruire degli appositi programmi che permettono di applicare la firma digitale.

Attraverso dei semplici procedimenti è possibile velocizzare le operazioni col computer autenticando i propri documenti. La prima fase consiste nel collegarsi al sito relativo all’azienda che offre il kit e scegliere il tipo di kit che si desidera acquistare. Vi sono le key USB che offrono il software apposito che consente di firmare le documentazioni digitalmente, la Carta Nazionale dei Servizi utile alla verifica della propria identità e permettono di custodire al proprio interno i documenti. Il costo si aggira intorno ai 60 euro.

In aggiunta, vi sono i token USB che consentono di scaricare via Internet i software necessari per la firma digitale. Vi sono inoltre servizi di firma digitale remota che permettono di firmare i documenti anche da smartphone e tablet tramite delle password. Per terminare l’acquisto, basterà indicare dati personali, indirizzo e email ed effettuare il pagamento tramite carta di credito. Dopodichè, un messaggio di posta elettronica vi fornirà in allegato un paio di documenti da stampare, firmare ed autenticare presso un ufficio del Comune pagando una marca da bollo di circa 15 euro.

Infine, ad autenticazione avvenuta, sarà necessario inviare i documenti includendo una copia fronte-retro del documento d’identità tramite posta ordinaria, prioritaria o raccomandata all’indirizzo email. In pochi giorni avrete ottenuto la firma digitale direttamente a casa, ma prima di procedere al suo utilizzo, sarà necessario collegarsi al sito Internet dell’azienda che vi ha fornito il kit e inserire i dati richiesti ovvero il codice del kit e codice fiscale. Fatto ciò, riceverete un codice di verifica da inserire nel sito per procedere all’attivazione del kit. Non resta che scaricare il software necessario e iniziare a firmare i documenti con la firma digitale.

Cos’è la firma digitale, a cosa serve e come si ottiene