Tutto sui warrant: cosa sono e come funzionano

Scopri in questo articolo su QuiFinanza le caratteristiche dei warrant e come funzionano

I warrant sono strumenti finanziari che consentono l’acquisto o la vendita di attività in alcune situazioni. Ecco quali e come funzionano.

Tutto sui warrant: cosa sono e come funzionano

I warrant sono strumenti derivati il cui valore deriva da altri prodotti finanziari oppure da altri beni reali. Come caratteristica distintiva hanno il fatto che possono essere acquistati da persone che non hanno alcun legame o rapporto diretto con il titolo o il bene sottostante e che non sono coinvolte nelle operazioni finanziarie che determinano l’andamento del valore del derivato. Questi strumenti finanziari sono quotati in Borsa.

Un’altra caratteristica dei warrant è l’effetto leva, che può garantire alti guadagni, ma causare anche la perdita del capitale investito. Ciò implica un’ampia conoscenza dei fattori del mercato. Il valore dei warrant può essere diviso in due parti: il valore intrinseco, che è uguale alla differenza tra il prezzo di esercizio e quello di mercato, e il valore del tempo, soggetto ovviamente alle variazioni del mercato stesso.

Cosa sono i warrant

Vediamo ora che cosa sono i warrant. Si tratta di strumenti finanziari costituiti da un contratto a termine che offre la possibilità ai possessori di sottoscrivere l’acquisto o la vendita di una certa attività finanziaria che sottostà a un prezzo e a una scadenza. Quando si sottoscrive l’acquisto si può parlare di Warrant Call, mentre quando si sottoscrive la vendita si può parlare di Warrant Put. Il prezzo di acquisto, invece, prende il nome di premio.

È facile accedere ai warrant, che sono offerti a condizioni non particolarmente onerose. Ciò ha reso questi strumenti finanziari molto popolari tra i piccoli risparmiatori, disposti a rischiare per avere dei facili guadagni in poco tempo. Chi vuole investire nei warrant, trattandosi di operazioni speculative, deve conoscere in modo approfondito il mercato oppure rivolgersi a degli esperti del settore.

Come funzionano i warrant

Scopriamo ora come funzionano i warrant. I titolari di questi strumenti finanziari hanno la possibilità di sottoscrivere nuove azioni di una società quotata in Borsa, che ha la possibilità di raccogliere nuovi fondi. I warrant vengono negoziati separatamente rispetto alle azioni. In base alla natura dell’attività sottostate i warrant si possono distinguere in due tipologie ben precise, ovvero:

  • Warrant: prodotti di investimento che hanno come attività sottostante esclusivamente azioni;
  • Covered warrant: prodotti finanziari che possono avere come attività sottostante azioni, obbligazioni, valute, tassi di interesse, panieri di titoli e indici azionari.

La quotazione del warrant è strettamente collegata al valore dell’azione sottostante a cui fa riferimento. Questo valore, come per ogni strumento finanziario, dipende da tre variabili:

  • il tempo residuo alla scadenza;
  • il prezzo dell’azione da sottoscrivere;
  • la somma da pagare per sottoscrivere l’azione.

I warrant hanno una data di scadenza, oltre la quale non è più possibile acquistare o vendere il sottostante. I warrant e i covered warrant sono tra gli strumenti finanziari potenzialmente più redditizi della Borsa, ma bisogna sempre prestare attenzione all’effetto leva di cui abbiamo già parlato in precedenza.

Come funzionano i covered warrant

Passiamo ora a vedere come funzionano i covered warrant. Si tratta di strumenti derivati perché il loro valore deriva dall’andamento di un sottostante che, come abbiamo visto prima, può essere un’azione, un’obbligazione, un indice o altro. In base al momento in cui viene acquistato o venduto un sottostante, si possono distinguere in:

  • cowered warrant europei, quando il diritto di acquisto o di vendita può essere esercitato alla scadenza del titolo;
  • cowered warrant americani, il diritto di acquisto o di vendita può essere esercitato in qualsiasi momento durante la durata del contratto.

l covered warrant possono avere sia finalità di copertura che di speculazione. Nel primo caso funziona all’incirca come una forma di assicurazione. Mentre, come strumento di speculazione, permettono di controllare delle azioni con un minimo investimento. A seconda se viene esercitato il diritto di acquistare o vendere un’attività sottostante, si possono avere due tipologie di covered warrant:

  • covered warrant call, dove l’investitore può decidere se acquistare a scadenza o entro una certa data un’attività sottostante;
  • covered warrant put, dove l’investitore può decidere se vendere a scadenza o entro una certa data un’attività sottostante.

Chi vuole investire in warrant e covered warrant deve avere una conoscenza approfondita del mercato oppure affidarsi a dei consulenti esperti, per poter avere il meglio dal proprio investimento. A questo link è possibile consultare l’andamento dei warrant sui principali mercati.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Tutto sui warrant: cosa sono e come funzionano