Gli effetti del Coronavirus sull’oro: è il momento perfetto per comprarlo?

Tra i tanti effetti che il Coronavirus sta innescando a livello di sistema economico internazionale c'è anche una conseguenza diretta sull'oro

Tra i tanti effetti che il Coronavirus sta innescando a livello di sistema economico internazionale c’è anche una ritrovata corso all’oro. Vero è che nei momenti in cui la crisi morde di più, l’oro è sempre il bene rifugio più sicuro e apprezzato. Ma di fronte all’emergenza sanitaria che stiamo vivendo, in Italia in maniera persino più massiccia che nel resto del mondo, l’oro vola ancora di più.

La nuova corsa all’oro

Oltre ai tassi più bassi sui mutui, quindi, qualche effetto positivo legato al virus, se così lo possiamo chiamare, c’è. L’oro corre veloce e dà una spinta ai fondi specializzati sui metalli preziosi. Il metallo con consegna immediata sui mercati asiatici viene venduto a 1.642,85 dollari l’oncia.

A settembre 2019, dopo una corsa partita a giugno che gli ha fatto guadagnare 250 dollari, valeva poco più di 1.500 dollari. Tuttavia, il prezzo di oggi non è un record. Nel 2011, infatti, per acquistare un’oncia di oro bisognava sborsare 1.900 dollari (ad oggi circa 1700 euro).

I fattori geopolitici

Ma non è solo l’emergenza Coronavirus a incidere sulle performance del metallo. È necessario considerare anche altri fattori prettamente geopolitici, come l’indebolimento del dollaro, le tensioni in Medio Oriente e la guerra commerciale fra Usa e Cina, i cui confini potrebbero ora essere ridefiniti proprio dalla diffusione del virus.

Negli ultimi cinque anni fra i 10 Paesi con le maggiori riserve di oro solo Russia, India e Cina si sono mosse su questo mercato per comprare. Nello stesso periodo la Turchia ha ridotto le sue riserve del 27% e il Venezuela ha venduto il 56% delle sue riserve auree.

Altri fattori

Oltre a questo, per quanto possa apparire curioso, una rilevante quota della domanda di oro arriva ad esempio dal settore dentistico. Secondo i dati del World Gold Council, la richiesta di metallo giallo in questo ambito nel 2019 è però scesa dell’11% rispetto all’anno precedente.

Alta anche la richiesta da parte delle aziende tecnologiche, anche se anche in questo caso in diminuzione del 3% rispetto al 2018.

Comprare oro sì o no?

Questo appare senz’altro un ottimo momento per comprare oro: questa materia prima, grazie alla scarsità dell’offerta e alla certezza della richiesta, risponde ottimamente alla necessità di preservare il capitale, è resiliente alle fasi di volatilità e fornisce adeguata diversificazione al portafoglio. Ma il suo valore, nei prossimi mesi, potrebbe persino crescere.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Gli effetti del Coronavirus sull’oro: è il momento perfetto per...