Coronavirus, quanto spende l’Italia per le cure

I numeri emersi dal report di Altems oscillano in base agli scenari di gravità della malattia

Il costo stimato dei casi guariti o deceduti per il coronavirus che sono stati trattati dal Servizio sanitario nazionale arriva a 657 milioni di euro. Considerando i livelli di gravità dei casi ancora in trattamento (al 14 luglio), però, la spesa sale e supera i 900 milioni di euro. Praticamente 1 miliardo. A fornire i dati attraverso un report ci ha pensato Altems, l’Alta scuola di economia e management dei sistemi sanitari dell’Università Cattolica.

Sull’evoluzione dei livelli di gravità dal 30 giugno al 14 luglio lo studio segnala un aumento della quota sia di casi tanto gravi da richiedere terapia intensiva (dall’1,94% del 30 giugno al 2,66% del 14 luglio) sia di casi che hanno richiesto il ricovero (da 17,47% a 26,50%).

Quanto costa al giorno una terapia intensiva

Considerando 186.077 giornate di degenza in terapia intensiva (al 21 luglio, +0.44% rispetto al 07 giugno), ad un costo giornaliero medio di 1.425 euro, il costo totale a livello nazionale ammonterebbe a poco più di 265 milioni di euro, di cui il 36,65% sostenuto in strutture ospedaliere della Lombardia. Dai dati emerge che il peso del Veneto in termini di giornate e costo di terapia intensiva è diminuito rispetto ad inizio giugno (dal 7.44% al 7.11%) sul totale nazionale. Quello del Lazio, invece, è aumentato dal 5.22% al 5.80%.

La classifica delle Regioni che hanno speso più di tutti per le terapie intensive vede in testa la Lombardia con poco più di 97 milioni di euro. Al secondo posto c’è il Piemonte con quasi 30 milioni di euro, seguito dall’EmiliaRomagna con 28 milioni e dal Veneto con quasi 19. Il Molise, con i suoi 444 mila euro, è quella che ha speso di meno insieme a Basilicata (812 mila) e Calabria (964 mila): sono le uniche tre Regioni ad aver speso meno di un milione di euro.

Quanto potrebbe costare il coronavirus nella peggiore delle ipotesi

Il report consiste in una stima di quello che sarà. Seguendo i valori a regime, la spesa dovrebbe raggiungere i 907 milioni di euro, divisi così: 657 milioni spesi per i guariti, quasi 250 milioni per i deceduti. Gli asintomatici comportano un costo di 31 milioni di euro, più dei paucisintomatici che arrivano a 20 milioni. I pazienti con sintomi lievi, invece, costano al SSN quasi 85 milioni di euro.

C’è poi lo scenario peggiore, quello che dipende dall’evolversi della gravità. In sostanza, un aumento notevole dei pazienti per cui sarebbe necessaria la terapia intensiva. In questo scenario, definito ‘estremo’ dal gruppo che lo ha analizzato, la spesa complessiva sarebbe di 1 miliardo e 800 milioni di euro. Praticamente, il doppio dello ‘scenario a regime’.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Coronavirus, quanto spende l’Italia per le cure