Coronabond, lettera dei leader UE: con Conte c’è anche Macron

La lettera al presidente del Consiglio europeo, Michel, è firmata da Spagna, Francia, Portogallo, Slovenia, Grecia, Irlanda, Belgio, Lussemburgo e Italia alla vigilia del vertice europeo di domani

(Teleborsa) – Nove leader europei, tra i quali il Premier Giuseppe Conte e il Presidente francese Emmanuel Macron, hanno firmato una lettera congiunta per chiedere, in vista del vertice europeo di domani, giovedì 26 marzo, la creazione dei ‘Coronabond’ per fronteggiare la crisi economica dovuta alla pandemia.

Oltre che dall’Italia, la lettera è firmata da Spagna, Francia, Portogallo, Slovenia, Grecia, Irlanda, Belgio e Lussemburgo. Lo conferma Palazzo Chigi.

Sempre ieri, anche la Confederazione europea dei sindacati chiede all’Eurogruppo di sostenere i Corona Bond e alla Commissione europea di rinviare l’elaborazione semestrale delle politiche economiche dell’Unione. Lo riporta il sindacato in una nota. “È tempo di lanciare dei Corona bond europei”, ha dichiarato il segretario generale della Ces Luca Visentini. “L’Europa rischia una recessione persino peggiore di quella successiva alla crisi finanziaria del 2008-2009 e deve investire nella protezione di occupazione ed economia”.

Prima però c’è da fare i conti con il muro della Germania. Mentre Gentiloni assicura che la proposta è ancora sul tavolo della UE, nelle scorse ore è arrivata la frenata del Ministro tedesco dell’Economia, Peter Altmaier che ha definito il dibattito sui coronabond “un dibattito fantasma”.

“Siamo tutti decisi a impedire una nuova crisi del debito in Europa, ovunque si presenti – ha detto il ministro tedesco intervistato da Handesblatt – ma consiglio cautela quando vengono presentati presunti nuovi concetti geniali, che molto spesso sono solo una riedizione di concetti vecchi già respinti”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Coronabond, lettera dei leader UE: con Conte c’è anche Mac...