Cosa controllare dei contratti di telefonia: extra soglia, servizi pre-installati e disdetta

Quali sono gli aspetti da controllare prima di sottoscrivere un'offerta telefonica

Quando si decide di sottoscrivere un’offerta telefonica con un operatore, è bene prestare attenzione ad alcuni piccoli, ma fondamentali aspetti.

Nell’immensa e popolata giungla delle offerte telefoniche, bisogna stare attenti a non ritrovarsi a pagare alcuni dei servizi aggiuntivi pre-installati sulla linea. Spesso il prezzo fa gola, e recarsi in un negozio autorizzato, compilare e firmare l’offerta è cosa di pochi minuti, ma le “trappole” sono dietro l’angolo.

Come ribadito da “Il Sole 24 Ore”, prima di sottoscrivere un’offerta telefonica è sempre meglio analizzarla nel dettaglio, magari consultando sul sito anche quelle piccole note che descrivono i costi e, perché no, effettuare anche una breve comparazione con altre offerte.

Detto ciò, i principali aspetti da tenere bene a mente quando si decide di firmare una nuova offerta telefonica sono:

  • i servizi pre-installati sulla linea;
  • i costi extra-soglia;
  • i costi di disdetta anticipata.

Perché stare attenti ai servizi pre-installati

Di cosa si tratta? Nello specifico sono dei servizi già presenti nel contratto, ma che hanno un costo separato. Alcuni di questi sono: il “chi ti ha chiamato” (tramite un sms di avviso), la suoneria. Dunque al momento della sottoscrizione è bene chiedere la disattivazione immediata di tutti i servizi che non ci serviranno.

Cosa sono i costi extra-soglia e perché prestare attenzione

Stando ai risultati di un’inchiesta condotta da Altroconsumo, spesso gli utenti non conoscono esattamente i costi previsti nel momento in cui si superano i GB previsti dalla tariffa. Quando ciò accade, scatta il super costo. Ma non è tutto: come sottolineato dall’esperto di analisi sulle tariffe per Altroconsumo: “Spesso quella che non pensiamo sia un’offerta è in realtà un’opzione che si applica sulla tariffa base”. A questo punto entra in gioco “il cellulare a consumo”, ovvero si paga quanto si consuma, ma al prezzo della tariffa base che è molto alto.

Tuttavia, l’utente non riceve alcuna comunicazione a riguardo e questo anche perché le norme vigenti non obbligano l’operatore a farlo e scattano i costi extra-soglia.

Come fare dunque? Se ci si trova in negozio è bene chiedere esplicitamente informazioni a riguardo, altrimenti si può consultare il sito di riferimento andando a caccia delle piccole note poste nei luoghi più impensabili.

I costi di disdetta anticipata: come comportarsi

Questi ultimi possono durare – per contratto – 24 o 30 mesi quando si è acquistato anche un cellulare. Si tratta di costi che pesano particolarmente sul portafogli dell’utente, ma che grazie a una delibera Agcom, subiranno una riduzione. Un esempio? Invece di pagare in una sola soluzione il cellulare, ora sarà possibile pagarlo a rate anche in seguito alla disdetta. Anche in questo caso, è meglio leggere bene nel contratto quali sono i costi per la disdetta anticipata e le modalità di pagamento.

Cosa controllare dei contratti di telefonia: extra soglia, servizi pre...