Conto corrente con spese azzerate: 3 trucchi per il conto online gratis

Qual è il miglior conto corrente a zero spese? Le soluzioni per individuare la migliore offerta con spese azzerate. 

È possibile riuscire ad avere un conto corrente con spese azzerate? E cosa si intende di preciso con questo termine? La gestione di un conto corrente è tradizionalmente associata a una serie di costi da sostenere. 

Più nello specifico, si tratta del canone mensile di gestione, dell’imposta di bollo e di tutte le commissioni che si pagano per la maggior parte delle operazioni bancarie, come l’invio di un bonifico oppure la domiciliazione di una bolletta.

Avere un conto corrente con spese azzerate significa poter risparmiare su tali costi. Come fare a trovarne uno? Ecco alcuni suggerimenti da prendere in considerare per iniziare e trovare la giusta soluzione per le proprie esigenze. 

Scopri qual è il miglior conto corrente online a zero spese di oggi

1. Scegli un conto corrente online

Il primo passo per riuscire a trovare un conto corrente con spesa azzerata consiste nel preferire il canonico conto corrente tradizionale a un conto corrente online, ovvero un conto che non necessita di una filiale fisica per poter essere gestito. 

Si potrà infatti sottoscrivere direttamente dal proprio computer, in pochi minuti, e potrà essere gestito in totale autonomia, tramite quelli che prendono il nome di servizi di home e mobile banking – si tratta in altri termini di gestire il conto dal sito web della banca oppure dall’applicazione gratuita collegata al conto. 

Scopri come non pagare i bonifici con un conto corrente online

Il conto online, che si potrà aprire in modo gratuito in pochi clic, permetterà di risparmiare:

  • sul costo del canone mensile, che in alcuni casi è pari a zero per sempre, mentre in altri lo può diventare se vengono rispettate determinate condizioni;
  • sull’imposta di bollo, che solitamente si paga per il superamento della soglia di 5.000 euro riferita alla giacenza media annuale;
  • sulle commissioni in genere previste nel caso di bonifici effettuati allo sportello (che si potranno fare direttamente online), oppure sui prelievi, in particolare su quelli presso gli ATM di altri istituti di credito.

Avere un conto online, poi, produrrà benefici nella vita di tutti i giorni: qualsiasi operazione potrà infatti essere portata a termine direttamente da casa, senza dover fare lunghe file in banca. 

2. Effettua un’analisi di tipo comparativo

La comparazione tra le offerte è il modo migliore per riuscire a trovare il conto corrente con spesa azzerata che si adatta meglio alle proprie esigenze. Uno strumento valido e gratuito da considerare per farla è, per esempio, il comparatore di SOStariffe.it. 

La prima parte del tool è rappresentata da una pagina in cui è possibile scegliere la tipologia di conto da confrontare: ci sono conti correnti standard, conti dedicati alle imprese, conti correnti per pensionati, conti per giovani. 

Nella seconda parte, si potranno invece valutare le singole offerte proposte dalla varie banche. Analizzando i conti correnti standard, emerge una serie di soluzioni di conti correnti con canone annuo gratuito

Vi rientra il conto Widiba, una banca digitale con la quale non si pagherà il canone per un periodo di 12 mesi, e che permette di ricevere una carta di debito associata al conto e di poter al contempo richiedere diverse tipologie di carta di credito. 

Un altro conto corrente con spesa azzerata è il conto My Genius di UniCredit, con il quale si potranno effettuare bonifici online SEPA gratuiti e poter sfruttare una carta di debito in versione ecosostenibile con canone gratuito inclusa. 

Confronta i migliori conti correnti con spese azzerate

3. Individua il conto giusto per te

Il terzo consiglio è molto semplice, ma non sempre si presta attenzione a quelle che rappresentano le cose più ovvie: un conto può essere più conveniente di altri se si considerano parametri più specifici. 

Prendiamo il caso di un giovane che ha appena iniziato a lavorare e che vorrebbe trovare un modo per gestire le proprie entrate e ricevere anche lo stipendio che sia diverso rispetto a una semplice carta di tipo prepagato. 

In questa ipotesi, la soluzione migliore per le sue tasche è costituita da un conto corrente online dedicato agli under 30, quindi ai giovani, che avrà sicuramente una convenienza maggiore rispetto ad altre proposte simili. 

Un esempio di conto corrente da considerare se non sono stati ancora compiuti 30 anni è SelfyConto, di Banca Mediolanum, che per questa categoria di clienti prevede il canone a costo zero. Tutti gli altri clienti avranno invece il canone con spesa azzerata soltanto per i primi 12 mesi. 

Il conto Selfy permette di ricevere una carta di debito gratuita, direttamente presso il proprio domicilio, e la gratuità dei prelievi presso tutti gli ATM che si trovano in area euro, quindi è l’ideale non solo in Italia, ma anche nel caso di viaggi in un Paese UE.