Come si calcola la solidità di una Banca: il Common Equity Tier 1

Il Common Equity Tier 1 è il parametro utilizzato per misurare la solidità di una Banca;è fondamentale conoscere questo dato per sapere dove depositare i propri averi

Conoscere qualche dato finanziario sulla banca in cui si intende aprire un conto corrente, o investire ingenti somme è importantissimo. Il migliore modo esistente per avere un chiaro dato sulla solidità di una banca è il Common Equity Tier 1. Si tratta di un calcolo matematico, che misura il rapporto tra i capitali a disposizione dell’Istituto bancario e le sue attività, considerando il peso del rischio all’interno delle operazioni effettuate. In sostanza si dichiara con una cifra precisa la quantità di rischi che ogni banca tende a prendersi quotidianamente, effettuando investimenti, acquisti e le tante possibilità di operazioni che si possono effettuare con il capitale in possesso.

Il calcolo del Common Equity Tier 1 non tiene conto soltanto degli averi di una banca, ma anche della rischiosità degli investimenti effettuati. La soglia minima regolamentare è del 10,50%, è quella indicata dalla Banca Centrale Europea per le banche della nostra penisola. Più il dato si discosta da questa cifra, e maggiori sono le informazioni che ci fornisce. Se una banca ha un CET1 inferiore al 10,50 % è opportuno evitare di investire ingenti somme di denaro in quell’istituto bancario; quanto più il CET1 è elevato, e tanto più è solida la banca.

I parametri che ci possono indicare delle garanzie sulla solidità di una banca sono anche altri, come ad esempio la redditività: una banca che produce degli utili ogni anno è sana e solida e garantisce ai suoi clienti una certa tranquillità. L’assenza di crediti deteriorati all’interno del portafoglio di un istituto bancario, o la qualità totale degli impieghi, permettono di avere un ulteriore dato importante sulla possibilità di una banca di essere in possesso delle condizioni fondamentali per il suo funzionamento.

Le nuove norme che regolamentano le problematiche correlate alla carenza di liquidità della banche rendono ancora più importante conoscere la solidità di una banca. Fino a qualche mese fa in caso di rischio di fallimento la Banca Centrale Europea, o addirittura il Governo Italiano, potevano intervenire per aiutare gli istituti in sofferenza. Oggi invece è stato istituito il meccanismo del Bail in: in caso di problemi economici sono gli stessi clienti della banca che intervengono nei tentativi di far tornare il bilancio in positivo. Investire o depositare i propri soldi in una banca senza prove della sua solidità è oggi molto rischioso.

Immagini: Depositphotos

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Come si calcola la solidità di una Banca: il Common Equity Tier 1