Come fare la disdetta vodafone: rescindere è semplice

La disdetta Vodafone è una semplice procedura molto simile alle altre. Non richiede costi elevati e non implica grandi perdite di tempo

La disdetta Vodafone è un’operazione che richiede decisamente poco. Per cessare completamente il servizio, non si deve che connettersi al sito internet dell’azienda, entrare nella sezione dedicata ai moduli e trovare il cartiglio adatto per la rescissione. Tutti i cartigli sul sito sono selezionati in base alla tipologia di numeri. Ci sono quelli ricaricabili, quelli non ricaricabili e così via. Ovviamente bisogna scegliere il cartiglio che riguarda la situazione contrattuale del cliente, altrimenti potrebbe essere considerato come non valido. Inoltre, le schede si dividono in base al tipo di disdetta.

In particolare vi è quella riguardante la linea telefonica, e quella che ha a che fare con l’internet. Quindi, una volta che si è trovato il modello relativo all’abbonamento, si deve creare un account sul sito. Per farlo bisogna cliccare sulla scritta verde “Registrati” e immettere alcuni dati. Una volta registratisi, si deve compilare il modulo scelto inserendo tutti i dati richiesti e quindi premere il pulsante recante la scritta “Invia”. In poco tempo il servizio clienti della Vodafone contatterà il cliente sul numero di telefono indicato.

L’operatore avviserà il cliente dell’inizio della procedura di disdetta Vodafone. Per la linea di casa ci sarebbe da versare una penalità pari a circa 40 euro. Questo prezzo rappresenta lo standard di disattivazione e spesso è previsto dal contratto. Inoltre bisogna restituire all’azienda fornitrice tutti i dispositivi dati in comodato d’uso, come l'”Internet key”e la “Vodafone Station”. Le spese di restituzione sono a carico dell’utente, e la restituzione stessa deve avvenire per mezzo del corriere. In caso in cui l’azienda non ricevesse il dispositivo entro 30 giorni, al cliente verrebbe addebitata un’ulteriore penalità di circa 130 euro.

Lo stesso avverrebbe anche qualora l’apparecchiatura venisse danneggiata per strada. Per questo bisogna avvolgerla per bene in carta da pacco, sigillarla e magari metterci vicino anche dei materiali morbidi perché il dispositivo non si danneggi. L’azienda richiede che la restituzione avvenga nella confezione originale, ma questo non è un requisito obbligatorio. Al dispositivo dev’essere allegato un documento, detto “di trasporto”. Questo documento dev’essere correttamente compilato seguendo le istruzioni presenti sul sito web del fornitore. Non appena concluse queste operazioni, la procedura di disdetta Vodafone sarà da considerarsi terminata.

Come fare la disdetta vodafone: rescindere è semplice