Come fare la disdetta tiscali: rescindere è semplice

La disdetta tiscali è un'operazione che può richiedere un costo variabile in base al tempo trascorso dalla data di sottoscrizione del contratto. Scopriamone di più insieme

La disdetta Tiscali è una procedura che non richiede molti sforzi ed è abbastanza semplice. L’operazione di rescissione varia in base alla situazione contrattuale e al desiderio del cliente. Difatti questo può scegliere se cambiare gestore passando a un’altra azienda, oppure se semplicemente vuole cessare il servizio. Lo stesso avviene anche per quanto riguarda i costi necessari per la rescissione. Essi variano notevolmente in base al tempo trascorso dalla data di sottoscrizione e alla volontà del cliente. C’è però da precisare che sono sempre sostenibili.

Se la disdetta Tiscali serve unicamente per effettuare il cambio di gestore, bisogna chiamare la nuova azienda fornitrice ed esprimere la propria volontà all’impiegato. L’operatore telefonico chiederà al cliente quindi un particolare codice di migrazione. Questo è necessario perché il gestore nuovo contatti quello vecchio per disattivare il servizio e portare a termine la procedura di rescissione. Il tutto, ovviamente, per conto dell’utente. Il codice di migrazione si trova, in generale, nell’ultima pagina della bolletta. In alternativa è possibile trovare il codice anche sul sito internet dell’azienda con cui si vuole terminare l’accordo.

Per rendere la disdetta Tiscali completa, bisogna restituire tutti i dispositivi che l’azienda ha fornito al cliente in comodato d’uso. La restituzione deve avvenire tramite corriere. Se il cliente decidesse di non restituire i dispositivi alla Tiscali, pagherebbe una penale che varia in base al tempo trascorso dal giorno in cui ha ricevuto gli apparecchi in comodato d’uso. Ci vorranno sempre circa 30 giorni perché la pratica di migrazione da un gestore all’altro venga completata. In più l’utente dovrà comunque versare alla Tiscali una penale pari a 44 euro circa per il servizio internet e 33 euro per la linea telefonica.

La procedura è più semplice per quanto riguarda la completa cessazione del servizio Tiscali. Bisogna soltanto scaricare il modulo utile alla disdetta dal sito internet del gestore, stamparlo, compilarlo e inviarlo alla sede centrale della Tiscali a Cagliari . L’invio deve avvenire tramite raccomandata con ricevuta di ritorno. In tal caso le spese di disattivazione sono di circa 85 euro, e come per l’ipotesi precedente è richiesta la restituzione di tutti i dispositivi dati in comodato d’uso. Anche qui ci vorrà circa un mese perché il servizio venga interrotto.

Come fare la disdetta tiscali: rescindere è semplice