Come fare la disdetta quixa: rescindere è semplice

Quando fare la disdetta Quixa? Ecco come chiedere la chiusura della vecchia polizza assicurativa ed ottenere il rimborso del premio in pochi passaggi

La disdetta Quixa può essere richiesta inviando una semplice comunicazione scritta da parte dell’assicurato. Prima di vedere quali passaggi compiere, è opportuno sapere che, con l’annullamento del contratto di assicurazione, è possibile ottenere il rimborso del premio già corrisposto alla compagnia. Grazie al Decreto Legge 179/2012 del 01 gennaio 2013 le polizze assicurative non sono più soggette al rinnovo automatico. Questo significa che, alla scadenza del contratto annuale, si può stipulare la nuova polizza con qualunque compagnia assicurativa, senza bisogno di chiedere formalmente la chiusura dell’assicurazione precedente.

Esistono comunque casi particolari in cui è necessario chiedere la disdetta Quixa. Essi sono la vendita, il furto totale e la rottamazione del veicolo assicurato. Quando si verificano questi eventi, si parla di una vera e propria richiesta di annullamento della polizza, ed è importantissimo inviare una comunicazione tempestiva alla compagnia d’assicurazione. Quixa può essere contattata a mezzo mail all’indirizzo postvendita@quixa.it o tramite fax al numero 800 185 444. In alternativa è possibile inviare raccomandata con ricevuta di ritorno all’indirizzo Quixa S.p.a. Casella Postale 13320 C.a.p. 20141 Milano.

All’interno della comunicazione bisogna precisare, oltre ai dati anagrafici ed al numero di polizza, il motivo della disdetta Quixa. Nel caso di vendita o rottamazione del mezzo assicurato, è necessario abbinare il certificato di proprietà aggiornato o la comunicazione inviata al P.R.A. In entrambi i casi la disdetta Quixa avrà valore dalla data di registrazione del cambio di proprietà o della rottamazione. Se si tratta, invece, di furto totale del mezzo è sufficiente inviare una copia della denuncia fatta alle autorità competenti.

In questo caso, è fondamentale presentare una denuncia quanto prima, poiché la disdetta Quixa sarà effettiva dal giorno stesso. Dopo avere inviato la richiesta di disdetta Quixa, sarà possibile ottenere il rimborso del premio rimanente. Esso si riferisce solamente alla quota di responsabilità civile, poiché tutte le garanzie accessorie, come l’assicurazione per furto ed incendio od atti vandalici, non possono essere mai rimborsate. L’importo corrisposto da Quixa sarà conteggiato nella quota percentuale rimanente, calcolata sulla base del premio annuo e dei mesi residui, anche se il pagamento della polizza è stato frazionato.

Come fare la disdetta quixa: rescindere è semplice