Come fare la disdetta Eni Luce: rescindere è semplice

Fare la disdetta Eni Luce non è complicato: è possibile rescindere sia via telefono che via posta mediante operazioni semplici e veloci

Effettuare la disdetta Eni Luce potrebbe sembrare difficoltoso ma, in realtà, sono stati ideati due canali molto efficienti che permettono di rescindere impiegando poco tempo. Può capitare, infatti, che o per un trasloco o per un’offerta più vantaggiosa, si debba annullare il servizio precedentemente sottoscritto, bloccando così l’erogazione della corrente elettrica. Un altro caso più particolare può essere la disdetta per decesso dell’intestatario del contratto. Per tutti questi casi, Eni ha previsto la medesima procedura da seguire.

La prima modalità, la più semplice ma, a volte meno rapida per via del centralino, è quella tramite telefono. Per fare la disdetta Eni Luce occorre chiamare il numero 800.900.700 dedicato all’assistenza clienti. Un operatore, dopo aver ottenuto le informazioni riguardanti il servizio erogato e l’intestatario, fisserà un appuntamento con un incaricato Eni presso la vostra abitazione. In questo modo sarà possibile firmare tutta la documentazione utile per bloccare l’erogazione dell’energia elettrica. In alternativa, è possibile inviare una richiesta scritta a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento all’indirizzo Piazzale Enrico Mattei, 1 00144 Roma, inserendo come destinatario ENI S.P.A.

Se si sceglie la seconda modalità, si può cercare su Internet uno dei moduli già stilati e compilarlo o direttamente sul computer oppure a mano. Nel caso in cui si decida di inserire i dati manualmente, è bene fare attenzione alla grafia, che deve essere leggibile ma, anche alla correttezza dei dati inseriti, in quanto delle inesattezze potrebbero pregiudicare la buona riuscita della disdetta Eni Luce. La procedura si differenzia leggermente nel momento in cui la rescissione sia motivata dal decesso dell’intestatario del contratto.

Il modulo dev’essere sostituito con una dichiarazione sostitutiva del certificato di morte, compilato da un erede legittimo. In entrambi i casi, è necessario inserire il codice cliente, presente su una qualunque bolletta accanto ai vostri dati. L’unico particolare di cui bisogna tenere conto quando si compila la richiesta di disdetta Eni Luce è che bisogna indicare una data di cessione di erogazione del servizio successiva ai 30 giorni dalla data di rescissione. Nel caso in cui vi vengano addebitate delle penali per la chiusura del contratto, non esitate a procedere con una diffida.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Come fare la disdetta Eni Luce: rescindere è semplice