Come fare la disdetta enel energia: rescindere è semplice

La disdetta Enel Energia diventa fondamentale se si vuole effettuare il passaggio ad altro gestore oppure in caso di trasferimento o addirittura per chiusura dell'utenza stessa

La disdetta Enel Energia è necessaria in diverse circostanze, spesso quando si vuole sciogliere il contratto e passare ad un altro fornitore, è per usufruire di servizi e tariffe più convenienti. Altre volte la chiusura dell’utenza serve in seguito al trasferimento di residenza del proprietario o dell’affittuario di un appartamento o di un immobile, qualora si volesse esercitare il diritto di ripensamento, e infine in caso di morte del proprietario stesso. Le varie procedure per la rescissione del contratto di fornitura sono molto semplici e rapide nei tempi di cessazione.

La disdetta del contratto può avvenire telefonicamente, disponendo di alcuni dati come il numero cliente e il nome dell’intestatario, il suo codice fiscale, l’indirizzo della fornitura, l’ultima autolettura e il nuovo recapito dove inviare la bolletta per il distacco della fornitura. Ricevuta la richiesta di cessazione del contratto, il fornitore avrà un paio di giorni di tempo per provvedere alla chiusura dello stesso. Enel Energia offre anche il diritto di ripensamento che permette di rescindere dal contratto entro 10 giorni dalla sua attivazione inviando una raccomandata con ricevuta o contattando il numero verde.

Oltre che telefonicamente, la disdetta di un contratto con Enel Energia può avvenire anche online. Sarà sufficiente fare una registrazione al portale del fornitore di energia ed entrando nell’area fai da te è possibile controllare tutti i contratti in essere e richiederne la disdetta cliccando sulla voce, I Tuoi Contratti, basterà seguire le istruzioni. Vanno indicati tutti i dati dell’intestatario del contatore. Inoltre, se si preferisce, è sempre possibile reperire online il modulo per la cessazione della fornitura da compilare e mandare via posta. Meglio se con raccomandata e ricevuta di ritorno, oppure via fax o all’indirizzo mail indicato sul sito del fornitore.

Per evitare d’incorrere in spiacevoli sorprese legate alla bolletta di energia elettrica, è importante ricordare che la disdetta di un contratto con Enel Energia, oltre che telefonicamente, online e per mezzo di posta, può essere fatta anche di persona. Basta recarsi personalmente in una filiale Enel Energia con tutti i dati inerenti all’intestatario della fornitura. Un operatore provvederà ad inserire nel sistema la richiesta di cessazione del contratto. Si consiglia sempre di leggere con attenzione i termini e le condizioni di fornitura del servizio Enel Energia, specie per quanto riguarda i costi e i tempi in caso di recesso e disdetta del contratto stesso.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Come fare la disdetta enel energia: rescindere è semplice