Come fare la disdetta anticipata contratto di locazione: rescindere è semplice

La disdetta anticipata dal contratto di locazione richiede tempo e soldi. La legge prevede per l'inquilino anche l'obbligo di pagare delle penali. Scopriamone di più insieme

La disdetta anticipata dal contratto di locazione è una procedura abbastanza frequente in Italia. Le cause di quest’ultima possono essere molteplici, e spaziano dal termine del corso di studi al trasferimento necessario per cause famigliari. La disdetta anticipata del contratto di locazione è altresì chiamata “disdetta anticipata per gravi motivi”. Il contratto può essere rescisso solo qualora l’ inquilino abbia delle motivazioni davvero ferree. Per procedere nell’operazione, bisogna spedire al proprietario una raccomandata con ricevuta di ritorno. Nella raccomandata va inserita la cosiddetta “lettera di disdetta”.

Nella lettera va espressa la chiara volontà d’interrompere il contratto, seguita dalle motivazioni che hanno spinto l’inquilino a rescindere. La “lettera di disdetta” può essere formulata sia seguendo dei modelli predefiniti trovabili in rete, sia scrivendola di proprio pugno. In questo secondo caso bisognerà inserire i dati generali del contratto d’affitto e dell’affittatario, apporre la firma, specificare la data e inserire tutte le informazioni già citate. Una volta spedita la lettera, il proprietario deciderà se chiedere all’inquilino il pagamento delle mensilità penali o cercare un accordo.

La disdetta anticipata del contratto di locazione prevede di pagare delle penalità solo nel caso in cui queste fossero previste nel contratto stesso, firmato da entrambe le parti e giuridicamente valido. Bisogna sempre ricordarsi, che a norma di legge la “lettera di disdetta” deve essere spedita al proprietario con un anticipo di 6 mesi rispetto alla data in cui si dovrà lasciare la locazione. In alcuni casi, però, è possibile che il contratto riporti un termine diverso. Stando a quanto riporta la legge, l’inquilino ha l’obbligo di pagare tutte le mensilità a partire dalla data di spedizione della “lettera di disdetta” fino alla data in cui dovrà abbandonare l’abitazione.

Questi mesi sono detti “mesi di preavviso”. La disdetta anticipata del contratto di locazione non prevede alcun genere di penalità nel caso in cui l’abitazione venga nuovamente affittata. Una soluzione per non pagare le penalità è, quindi, trovare qualcuno che sia disposto ad affittare la casa al posto della persona precedente. Un’altra soluzione è rappresentata da un possibile accordo tra l’inquilino e il locatore. L’inquilino potrebbe versare al locatore una certa somma di denaro, e questi gli toglierebbe ogni ulteriore obbligo di pagamento.

Come fare la disdetta anticipata contratto di locazione: rescindere è...