Come fare la disdetta abbonamento tre: rescindere è semplice

La disdetta dell'abbonamento Tre è una procedura che richiede pochi, ma essenziali passaggi. In alcuni casi si dovrà pagare una penale. Scopriamo quali

La disdetta dell’abbonamento a Tre comporta alcune spese. Nulla di straordinario, comunque. L’operazione di rescissione contrattuale non è affatto complicata, mentre i costi di disattivazione sono variabili in base alla situazione contrattuale. In ogni caso si deve sapere che agendo velocemente e compiendo azioni mirate, è possibile abbassare i costi di rescissione. I passi da compiere e le spese varieranno anche in base all’abbonamento sottoscritto. Così, per terminare un abbonamento Tre “Free” bisogna inviare una mail all’indirizzo “servizioclienti133@pec.h3g.it”. Ovviamente l’invio dev’essere eseguito tramite un indirizzo di posta certificata (PEC).

La disdetta dell’abbonamento Tre “Free” può essere eseguita anche chiamando il numero “133” ed esprimendo all’operatore la propria volontà di rescissione. Ci vorrà comunque una spesa di 100 euro qualora la rescissione avvenga dopo due settimane dalla sottoscrizione, e prima del termine di 24 mesi specificati dal contratto. Inoltre, qualora la Tre abbia donato al cliente uno smartphone , dev’essere restituito all’azienda tramite corriere, a spese dell’utente.

Anche per la disdetta dell’abbonamento “Full” bisogna seguire la stessa procedura, chiamando il numero indicato oppure inviando una mail. In ogni caso, l’azienda impiegherà sempre circa un mese per rescindere il contratto. In tal caso, però, la penale da pagare è pari a 50 euro circa, anziché ai 100 previsti per l’abbonamento “Free”. Se l’abbonamento è stato effettuato per altri piani tariffari, bisogna seguire comunque la stessa procedura. Senza dimenticarsi di restituire i dispositivi che l’azienda ha dato all’utente in comodato d’uso, altrimenti le spese di penalizzazione potrebbero aumentare drasticamente.

C’è anche da specificare che i costi di disattivazione sono variabili, e possono cambiare in base a moltissimi fattori. Per scoprire quali sono al momento attuale, bisogna andare sul sito internet dell’azienda e consultare il regolamento di servizio. Se il cliente non riuscisse a contattare l’azienda via telefono o e-mail, potrebbe sempre spedire alla sede centrale della Tre a Roma una raccomandata con ricevuta di ritorno. Nella raccomandata si deve esprimere la volontà di rescindere dal contratto. In questo caso si dovrebbe allegare alla raccomandata la fotocopia di un documento d’identità. L’indirizzo preciso è: “Casella Postale 133 C.A.P. 00173 Roma Cinecittà”.

Come fare la disdetta abbonamento tre: rescindere è semplice