Che differenza c’è tra brent e wti

Il petrolio è una delle materie prima più importanti ed è scambiato in tutto il mondo. Ma quale differenza c'è tra Brent e WTI, i due panieri di petrolio più spesso citati dai notiziari?

Quale differenza c’è tra Brent e WTI? Bisogna sapere che esistono decine di varietà di petrolio, differenziate per caratteristiche chimiche della miscela di idrocarburi che li compongono. Di fatto ogni campo di estrazione dà il nome ad una varietà di petrolio diversa. Brent e WTI sono i nomi dei panieri di petrolio di riferimento per l’economia mondiale. Questa sorta di etichettatura è importante per gli operatori del settore perché fornisce informazioni sulle caratteristiche chimiche del petrolio estratto, sulla distanza dal luogo dell’estrazione e quindi sui costi di trasporto.

Il luogo di estrazione è il primo elemento caratteristico che permette di apprezzare quale differenza c’è tra Brent e WTI. Il Brent rappresenta il paniere dei petroli estratti nel Mare del Nord al largo della Scozia ed è composto da Brent, Fortis, Oseberg e Ekofisk. ll West Texas Intermediate rappresenta invece il paniere di petroli estratti nel sud degli Stati Uniti. I contratti futures sul Brent sono quotati all’InterContinental Exchange di Londra , mentre il WTI è quotato a New York nel mercato NYMEX.

La composizione chimica è un altro elemento che indica quale differenza c’è tra Brent e WTI. I petroli sono distinti tra dolci (sweet) e salati (sour) in base al contenuto di zolfo e tra leggeri (light) e pesanti (heavy) in base alla densità. I petroli più pregiati sono i sweet light poiché la loro raffinazione è più semplice e permette di ottenere una quantità maggiore di combustibili pregiati. Sia Brent che WTI sono considerati petroli light sweet, tuttavia il WTI è di qualità migliore. Proprio per questo motivo il WTI ha storicamente avuto un prezzo superiore al Brent.

Dal 2010, tuttavia, l’aumento della produzione di greggio negli Stati Uniti ha mutato la relazione tra i prezzi di Brent e WTI. Gli Stati Uniti sono stati a lungo il maggior importatore di petrolio del mondo. Le infrastrutture costruite, soprattutto grossi oleodotti , avevano soltanto lo scopo di portare il petrolio dalla costa all’interno del Paese. L’avvento dello shale oil ha portato invece ad una sovrabbondanza di greggio che non ha potuto trovare sbocco nei porti del Paese per l’esportazione. Il differenziale dei prezzi si è così invertito ed ancora ad oggi il Brent quota a premio rispetto al WTI.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Che differenza c’è tra brent e wti