I centesimi di euro rari più cercati dai collezionisti

Hanno l'aspetto di monete da 1 o 2 centesimi, ma possono valere anche migliaia di euro: ecco quali sono i pezzi più rari in circolazione

Non abbiate fretta di liberarvi delle monetine da pochi centesimi che avete acculumato in tasca o nel fondo delle borsette: alcune potrebbero valere più di quel che pensate.

In circolazione ci sono infatti delle monete molto rare, e i collezionisti farebbero carte false per entrarne in possesso. Cosa le rende così uniche e speciali? In alcuni casi si tratta di pezzi creati a scopo commemorativo, e quindi coniati in quantità limitata. In altri casi, invece, parliamo di monete ritirate dalla circolazione perché sbagliate: i pochi pezzi rimasti in circolazione, quindi, sono estramamente rari e per questo di grande valore. Ecco quali sono quelle più cercate dai collezionisti e qual è il loro prezzo attuale.

Tra le monete da 1 centesimo ce n’è una sbagliata particolarmente rara. Il pezzo in questione ha coniata sul retro non l’immagine di Castel del Monte, ma quella della Mole Antonelliana, che è abitualmente presente sul retro delle monetine da 2 centesimi. Anche il diametro è sbagliato, e corrisponde a quello delle monete da 2 centesimi, ovvero 18,75 mm. Queste monetine sbagliate, si legge su moneterare, erano inizialmente 7000, ma sono state ritirate appena ci si è resi conto dell’errore. Ne esistono ancora un centinaio in circolazione, il cui valore si aggira tra i 2500 e i 3000 euro. Alcune, però, sono state pagate anche 6000 euro ad un’asta numistica di Bolaffi.

Allo stesso modo ci sono delle monete molto rare di 2 centesimi del Vaticano coniate tra il 2002 e il 2003 con stato di conservazione Fior di Conio, ovvero quello di moneta che non presenta segni di usura, se non quelli dovuti al processo produttivo. Il loro valore? Circa 200 euro. Prezzo ancora più alto, invece, per alcuni modelli di monete da 10 centesimi del 2002. Questi esemplari presentano degli errori di fabbricazione in quanto per leggere la data di fabbricazione, il 2002 appunto, bisogna ruotare la moneta di 180°. Qualora vi rendeste conto di avere tre la mani uno di questi pezzi potreste ottenere 236 euro. Per un altro esemplare dello stesso lotto prodotto in Germania un collezionista potrebbe sborsare anche 288 euro.

Esistono infine anche alcuni modelli di monete da 20 centesimi il cui valore può arrivare fino a 55 euro: questi esemplari hanno delle particolarità, che vanno dagli errori di conio agli esuberi di metalli. Insomma, prima di cambiare le vostre monetine guardatele bene anche una o più volte. E attenti ai dettagli!

I centesimi di euro rari più cercati dai collezionisti