Cashback: le alternative alla app IO

I metodi alternativi alla app IO per partecipare al cashback di Stato.

I problemi tecnici rilevati in fase di registrazione alla farraginosa app IO potrebbero spingere il Governo a ripensare il cashback di Natale. La manovra prevede il rimborso del 10% degli acquisti effettuati dall’8 dicembre. Tuttavia per tanti cittadini non è stato possibile attivare il proprio profilo sull’app, utilizzata per registrare i pagamenti effettuati con carta di debito, carta di credito e altre forme di pagamento digitale.

Se la registrazione continuasse a rivelarsi problematica – anche tentando in orari più vantaggiosi, esistono comunque delle strade alternative.

E’ possibile partecipare al cashback anche senza la app IO utilizzando specifici sistemi di pagamento che hanno autonomamente abilitato questa funzione. Fra quelli già attivi: Satispay, Nexi Pay, YAP, Hype, Bancoposta e Postepay, American Express.

Anche il circuito Pagobancomat dovrebbe essere pronto con una propria funzionalità BancomatPay nel prossimo gennaio. E dalla metà del 2021, potrebbe arrivare una propria iniziativa di cashback.

All’orizzonte anche il cashback di Poste Italiane, che con le sue carte abilitate consente di sommare il rimborso di Stato a quello erogato in via autonoma. Con Postepay Cashback, ad esempio, si riceve un rimborso ulteriore di 1 euro oltre a quanto versato dallo Stato.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Cashback: le alternative alla app IO